Stati Uniti, scatta lo shutdown: Trump rinuncia alle vacanze di Natale

Stati Uniti, scatta lo shutdown: Trump rinuncia alle vacanze di Natale

Negli Usa scatta lo shutdown. Subito dopo la mezzanotte di venerdì a Washington, le 6 in Italia, è scattato il blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi a causa dello stallo al Senato sulla legge di bilancio. Il nodo resta i cinque miliardi di dollari chiesti dal presidente Donald Trump per finanziare la costruzione del muro al confine con il Messico e fortemente osteggiato dai democratici. Nove dipartimenti a livello di governo e decine di agenzie, tra cui quelle che gestiscono la sicurezza interna, le forze dell'ordine, la raccolta delle tasse, i trasporti e i parchi nazionali saranno interessati dalla chiusura. E circa 800mila dipendenti federali dovranno interrompere il loro lavoro e non saranno pagati. Il presidente Donald Trump, che ha rinunciato alle vacanze di Natale mentre la first lady Melania e il figlio minore Barron sono volati a Mar-a-Lago, in un video pubblicato su Twitter ha accusato i democratici di non volere la sicurezza del Paese. «Speriamo che non duri a lungo», ha dichiarato. 
Ultimo aggiornamento: 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA