Francia, anche Trump alla parata del 14 luglio. Macron: "Niente ci separerà dagli alleati americani"

In una splendida giornata di sole, è iniziata la parata del 14 luglio sugli Champs Elysées a Parigi, la prima dell'era di Emmanuel Macron. Il presidente francese, in piedi su un veicolo militare alla testa del corteo, saluta la folla. Alla sfilata, che ricorda anche il centenario dell'intervento americano nella prima guerra mondiale, partecipano reparti statunitensi. Alla parata assiste il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, invitato per l'occasione assieme alla moglie Melania. 

«Nulla ci separerà mai». Con queste parole Macron, nel solenne discorso che ha chiuso la parata militare sugli Champs-Elysées al fianco di Donald Trump, ha reso un fervente omaggio agli Stati Uniti d'America. Nella storia, ha affermato Macron, «abbiamo trovato degli alleati sicuri, degli amici, che sono venuti in nostro soccorso. Gli Stati Uniti d'America sono questo. Nulla ci separerà mai». «La presenza del presidente Donald Trump e di sua moglie è il segno di un'amicizia che attraversa il tempo. Voglio ringraziarli per la scelta fatta cento anni fa», ha concluso Macron in riferimento all'impegno americano nella Grande Guerra.

Dal canto loro il presidente Trump e la moglie Melania hanno salutato calorosamente Macron e la premiere dame Brigitte. Sia Trump che la moglie hanno trattenuto a lungo le mani dei loro ospiti mentre le due coppie si scambiavano i saluti, parlando per qualche minuto. Trump ha poi fatto un cenno di saluto ai dignitari presenti e ha applaudito prima di salire sulla limousine blindata, che lo porterà all'aeroporto di Orly da dove ripartirà per gli Stati Uniti. Durante la sfilata, Trump è stato ripreso diverse volte mentre applaudiva.

 
Venerdì 14 Luglio 2017, 11:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA