Afghanistan, battezza il figlio Donald Trump per portargli fortuna: è bufera

Afghanistan, battezza il figlio “Donald Trump” per portargli fortuna. Ma è subito polemica: «Non è un nome musulmano»

C'è un baby Donald Trump anche in Afghanistan. Ha 18 mesi, sogna di incontrare un giorno il presidente degli Stati Uniti ed è già famoso a sua insaputa. Anche per le polemiche che hanno seguito la scelta fatta dal papà, Asadullah Poya, di rompere con la tradizione  dando a suo figlio un nome non musulmano. Il papà ha spiegato la scelta con l'auspicio che portare il nome di Donald Trump possa portare una buona fortuna al bambino. Un nome ispirato anche dal colore dei capelli, castano chiaro. 
 
 


Per ora si sono sollevate solo le proteste, da parte dei parenti ma anche del piccolo e rurale villaggio in cui la famiglia vive, a Kabul, non per Trump ma proprio per la scelta di dare al bimbo un nome occidentale. La sorella più grande si chiama Fatima e il fratello Karim. Qualcuno ha accusato il papà di aver chiamato così il figlio per ottenere una qualche facilitazione  dagli Usa ed uscire dal paese. Ma Poya ha sottolineato che non è così. L'uomo e la moglie hanno dovuto anche chiudere i propri profili Facebook per gli attacchi ricevuti. Se il piccolino da grande vorrà cambiare il proprio nome, ha sottolineato il padre, sarà libero di farlo. Per ora baby Donald Trump guarda sul computer  e sullo smartphone “the real” Donald  Trump. 

 
Giovedì 15 Marzo 2018, 20:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA