Siria, Erdogan: "Conquistato il centro di Afrin". I curdi smentiscono: "Combattimenti in corso"

Video

Giallo in Siria. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che le forze siriane alleate della Turchia hanno preso il controllo del centro di Afrin e cacciato i combattenti curdi.

Il bimbo nella valigia del papà simbolo della tragedia dei civili a Ghouta​



Altra strage di bambini nella Ghouta: 80 morti e 300 feriti nei bombardamenti

Per gli attivisti dell'Osservatorio nazionale per i diritti umani, i turchi hanno conquistato metà della città e sono in corso pesanti combattimenti. L'offensiva turca contro l'enclave curda di Afrin va avanti da circa due mesi e ha costretto all'esodo almeno 150.000 civili.



Secondo gli attivisti dell'Osservatorio Nazionale per i diritti umani, i turchi avrebbero colpito il principale ospedale della città, uccidendo almeno dieci persone tra cui due donne incinte, ma Ankara ha negato. 



CURDI SMENTISCONO ERDOGAN, "COMBATTIMENTI IN CORSO" Un alto funzionario curdo-siriano ha smentito l'annuncio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan che il centro di Afrin è stato conquistato. Hadia Yousef ha detto all'Associated Press che i combattimenti sono ancora in corso e che i combattenti curdi stanno aiutando i civili a fuggire dai «massacri» perpetrati dalle forze turche e dai loro alleati nell'enclave. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Marzo 2018, 15:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA