Zanzara killer, hostess di 25 anni morta tre giorni dopo la puntura
di Alessia Strinati

Zanzara killer, hostess di 25 anni morta tre giorni dopo la puntura

Viene punta da una zanzara e muore dopo qualche giorno. Apitchaya Jareondee, hostess di origine thailandese di 25 anni, è morta tre giorni dopo essere stata punta da una zanzara. Ha iniziato ad avere febbre e dolori muscolari, ma ha pensato potesse essere una banale influenza, solo che nel giro di pochi giorni si è molto aggravata. 

Uccide il figlio di 4 anni immergendolo nell'acqua bollente, poi lo getta in un cassonetto



La ragazza pare avesse contratto la dengue, a causa di una puntura di zanzara si era aggravata con un'infezione che ha causato un'emorragia interna e diverse insufficienze organiche che le sono state fatali. La ragazza che lavora per la compagnia aerea Thai Lion Air, e altri membri della sua famiglia hanno cominciato a soffrire di sintomi influenzali, tutti si sottoposero a degli esami che mostrarono la presenza di dengue. Apitchaya, però aveva avuto delle complicazioni e purtroppo, dopo 3 giorni dal ricovero, è morta.

Una familiare ha spiegato, come riporta il Sun, che nel periodo delle piogge tutti avevano preso misure di sicurezza contro le zanzare, ma evidentemente non sono bastate. La Dengue è malattia infettiva tropicale causata dal virus Dengue, non sempre è mortale, ma può portare a delle complicazioni, come nel caso della 25enne. Non esiste un vaccino per questa malattia, solo precauzioni contro il principale vettore di trasmissione: le zanzare.

Apitchaya JareondeeApitchaya Jareondee
Giovedì 8 Agosto 2019, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA