Spende 18 milioni in shopping da Harrods: chi è la donna misteriosa, «comprò anche un aereo»
di Domenico Zurlo

Spende 18 milioni in shopping da Harrods: chi è la donna misteriosa, «comprò anche un aereo»

Andare a fare shopping e spendere 18 milioni di euro: non lo ha fatto ovviamente in un solo giorno, ma nell'arco di una decina di anni, e il suo caso ha fatto parlare parecchio. Lei si chiama Zamira Hajiyeva, è la moglie di un ex banchiere e la sua vicenza ha appassionato i media britannici: fino alle ultime ore, quando finalmente la (finora) misteriosa donna ha visto il suo nome e il suo volto diventare di dominio pubblico.

Manovra da 36,7 miliardi: le misure, dal reddito di cittadinanza a Flat Tax e Iva

Zamira in un paio di lustri ha speso ben 16 milioni di sterline (18,3 milioni di euro) da Harrod's: suo marito, ex banchiere di stato dell'Azerbaijan, è accusato dalle autorità del suo Paese di avere sottratto alla sua banca decine di milioni di dollari, il che lancia un'ombra ambigua sulle 'spese pazze' di questa donna, il cui nome è stato reso noto per via della sua battaglia legale persa per mantenere l'anonimato. La Haijeva rischia di diventare la prima vittima illustre delle nuove norme anti-riciclaggio del Regno Unito, che puntano a fare chiarezza sulle ingenti fortune, soprattutto di oligarchi e uomini d'affari stranieri, che si sospetta possano essere frutto di riciclaggio e traffici illeciti.
LA NUOVA NORMA In base all'Unexplained Wealth Order (ordinanza sulla ricchezza ingiustificata), la legge introdotta quest'anno, la Hajiyeva e suo marito, Jahangir Hajiyev, sono finiti sui radar della National Crime Agency, che attraverso un'ordinanza dell'Alta Corte ha chiesto loro di spiegare la fonte della loro ricchezza. ​Gli avvocati della donna, che risiede nel Regno Unito in virtù del visto concesso ai ricchi investitori stranieri, sostengono che la richiesta delle autorità «non implica e non dovrebbe implicare alcun comportamento illecito» da parte della Hajiyeva e di suo marito. 



LE PROPRIETÀ In mancanza di argomenti convincenti, la 55enne Hajiyeva rischia ad tra l'altro di vedersi confiscata la bella casa da 11,5 milioni di sterline (13,2 milioni di euro), acquistata nell'esclusivo quartiere londinese di Knightsbridge, a due passi dai grandi magazzini di lusso dei quali era diventata una delle clienti più affezionate. Tra le altre proprietà acquistate nel corso degli ultimi anni da società riconducibili alla donna compaiono anche un campo da golf con annessa tenuta nei pressi di Ascot, nel Berkshire, tra i luoghi più esclusivi del 'countryside' inglese.


LE SPESE PAZZE: ANCHE UN JET PRIVATO Ecco allora l'elenco delle spese pazze, come i 16 milioni di sterline da Harrods nell'arco di dieci anni, l'equivalente di 4mila sterline al giorno. La donna era stata capace di spendere in una sola giornata di shopping 150mila sterline in profumi e gioielli di Boucheron o 100mila sterline da Cartier, il tutto usando una delle 35 carte di credito emesse a suo nome dalla banca del marito. Tra gli acquisti della donna, figura anche un jet privato Gulfstream G550 del valore di 42 milioni di dollari. 

IL SIGNORE E LA SIGNORA "A" Fatto sta che i media britannici hanno gioco facile nel ricostruire le vicende dell'irresistibile scalata alla ricchezza di Jahangir Hajiyev e di sua moglie. Lui, ex presidente della International Bank of Azerbaijan, nel 2016 ha iniziato a scontare una condanna a 15 anni di carcere per aver sottratto decine di milioni di euro dalle casse della banca. Inoltre, è stato condannato a restituire 39 milioni di dollari. L'entità della ricchezza della bella Hajiyeva era emersa a luglio, nel corso di un'udienza davanti all'Alta Corte, quando la coppia era ancora conosciuta semplicemente come «il signore e la signora A».

​La Hajiyeva, attraverso i suoi legali, nega ogni addebito e sostiene di essere vittima di una grande ingiustizia. La ricchezza del marito, sostiene, deriva dalla sua attività imprenditoriale, precedente al suo ruolo come banchiere. Le autorità britanniche non sembrano crederle e intendono andare fino in fondo nell'accertamento di una ricchezza che ai loro occhi appare decisamente sospetta.

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10 Ottobre 2018, 20:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA