I visoni abbattuti perché portatori di covid sono riesumati e bruciati per produrre energia elettrica

I visoni abbattuti perché portatori di covid sono riesumati e bruciati per produrre energia elettrica

Sono iniziate in Danimarca le operazioni di esumazione dei visoni uccisi - circa dodici milioni di esemplari - nei mesi scorsi per paura che potessero trasmettere il contagio di una variante del Covid-19. Lo riporta il Telegraph.

 

 Le carcasse dei visoni sono state spedite presso un impianto di incenerimento a Holstebro, una delle 13 strutture dove verranno bruciati i corpi degli animali, che verranno poi utilizzati per la produzione di energia elettrica.

 

La questione relativa all'abbattimento dei visoni allevati in Danimarca per la produzione delle pellicce aveva portato a polemiche politiche in autunno, in merito alle scelte del governo della premier Mette Frederiksen.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Maggio 2021, 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA