Violentata al pigiama party dal padre della sua amica: è entrato di notte mentre dormiva
di Silvia Natella

Violentata al pigiama party dal padre della sua amica: è entrato di notte mentre dormiva

Aveva deciso di trascorrere la notte da un'amica, un pigiama party come se ne fanno tanti a quell'età. E proprio in questa casa sarebbe stata violentata dal papà della ragazza. A essere accusato di violenza sessuale è un 44enne americano, James Michael Reed, di Villa Ridge, nel Missouri. I fatti risalgono allo scorso mese di giugno. 

Leggi anche > Morta a 13 anni per obesità: «La madre la nutriva solo con cibo spazzatura»

Le manette sono scattate dopo la segnalazione arrivata all'ufficio dello sceriffo da parte del pronto soccorso del Mercy Hospital di Washington. Secondo quanto riportato dalla stampa, la vittima avrebbe raccontato agli agenti che lo stupro sarebbe avvenuto nelle prime ore del mattino, quando Reed, padre della sua amica, sarebbe entrato nella stanza in cui dormiva e avrebbe iniziato a farle delle avances. Quando poi la giovane ha tentato di scappare, è stata trattenuta con la forza e violentata. 


Tornata a casa, ha raccontato tutto a sua madre ed è stata ricoverata in ospedale. Reed è stato arrestato sul posto di lavoro e portato in carcere. In casa sua c'erano le prove dello stupro e della sodomia. Alle spalle anche dei precedenti. Nel 2005 era stato accusato di molestie verso una bambina di cinque anni, ma non era stato condannato.
 
Venerdì 13 Settembre 2019, 20:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA