Violentata a 14 anni, resta incinta: il padre la costringe a sposare il suo stupratore
di Alessia Strinati

Violentata a 14 anni, resta incinta: il padre la costringe a sposare il suo stupratore

Violentata a 14 resta incinta del suo stupratore e il padre la costringe a sposarlo. Heather, dell'Idhao, negli Usa,  era diventata molto amica con un ragazzo di 24 anni che lavorava in un negozio di ferramenta. Sembrava una normale amicizia fino a quando una sera il giovane non l'ha fatta ubriacare fino a perdere i sensi e ha poi abusato di lei.

«Tua moglie passa molto tempo con quell'uomo»: marito evira il presunto amante

I fatti si sono svolti nel 2015, ma solo ora la ragazza ha trovato il coraggio di raccontare cosa è successo. La mattina dopo il 24enne le disse che avevano fatto sesso, era scioccata, ma ancor di più quando ha scoperto di aspettare un bambino. A quel punto, come riporta anche il Mirror, ha raccontato tutto ai suoi genitori, ma la reazione è stata ben diversa da quella che si sarebbe aspettata.  La madre suggerì un aborto, ma lei non voleva, così il padre la costrinse a sposare il suo stupratore.

In Idhao il matrimonio all'età di Heather era illegale, così i genitori hanno portato la figlia in Missuri per poter celebrare le nozze con il 24enne. Inizialmente ha accettato il matrimonio, ma dopo qualche mese ha abortito e la sua relazione è diventata un inferno, così ha deciso di denunciare. Il marito è finito in carcere per 15 anni, e suo padre è stato condannato a tre. 

Oggi Heather sta cercando di riprendere in mano la sua vita ma non è facile. Ha un nuovo partner, da cui ha avuto una bambina, è felice, ma non riesce a dimenticare il suo passato.
Giovedì 21 Marzo 2019, 18:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA