Vende la figlioletta di 9 anni (a duemila euro) per sfamare la famiglia: bimba salvata da una ong

Vende la figlioletta di 9 anni (a duemila euro) per sfamare la famiglia: bimba salvata da una ong

Il padre ha venduto la sua bambina di 9 anni per sfamare la sua famiglia, ma ora la piccola è salva. Parwana, la bambina di 9 anni data in sposa a un uomo di 55 anni dal padre che l’ha venduta per 2mila dollari in Afghanistan, è stata messa in salvo dalla ong statunitense Too Young to Wed (TYTW).

 

Leggi anche > Sparatoria fuori da una scuola di Detroit: arrestati i genitori del 15enne

 

L'associazione ha raccontato la storia della bambina spiegando che il padre aveva deciso di venderla, dandola in sposa a un uomo molro più grande di lei, per poter sfamare gli altri figli, nati tutti dopo la bambina. La sua storia ha fatto il giro del mondo dopo il ritorno dei Talebani in Aghanistan, quando si è visto il 55enne, già sposato e con 4 figli, portarla via con sé.

 

Si trattava di una vera e propria violazione dei diritti per l'infanzia, così dopo mesi di tentativi, la ong è riuscita a raggiungerla nel villaggio in cui viveva e a  portarla in un albergo di Herat con la madre e i fratellini, e dopo due notti lì è stata trasferita in un posto sicuro dove trascorrerà l'inverno.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Dicembre 2021, 19:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA