«Troppo vecchio per fare ancora del male», a 77 anni esce dal carcere e uccide una donna davanti ai suoi figli
di Alessia Strinati

«Troppo vecchio per fare ancora del male», a 77 anni esce dal carcere e uccide una donna davanti ai suoi figli

Era stato considerato ormai troppo vecchio per fare del male, ma dopo essere uscito dal carcere ha ucciso una donna. Albert Flick, 77enne del Maine, ha ucciso e una donna davanti ai suoi figli solo pochi anni dopo essere stato scarcerato perché considerato ormai troppo vecchio per poter reiterare nei reati commessi quando era più giovane.

Maria Chiara Mete morta a 21 anni dopo la rinoplastica. Spunta l'ipotesi guasto in sala operatoria
Londra, rissa con gas lacrimogeni nella metro: alcuni intossicati, caccia a due sospetti



Nonostante l'età e la demenza che lo ha colpito in vecchiaia pero Flick, come un lupo, ha perso il pelo ma non il vizio. Così quando ha incontrato  Kimberly Dobbie, 48 anni, l'ha colpita per 11 volte con un coltello lasciandola poi morire dissanguata sotto gli occhi dei figli di appena 11 anni della donna.  Allo stesso modo, 40 anni prima, aveva ucciso sua moglie, motivo per cui era stato condannato all'ergastolo. Pare che l'uomo fosse ossessionato dalla donna, si era invaghito ma non era ricambiato, così ha pensato che se non avesse potuto averla l'avrebbe uccisa.

Ad incastrarlo, come riporta la stampa locale, sono state le testimonianze dei gemelli e le riprese delle telecamere di sicurezza della lavanderia a gettoni dove si trovava la vittima quando è stata raggiunta da Flick.
 
Sabato 20 Luglio 2019, 20:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA