Prenotano online le vacanze in Sardegna, all'arrivo la brutta sorpresa: «Abbiamo dormito in auto»
di Domenico Zurlo

Prenotano online le vacanze in Sardegna, all'arrivo la brutta sorpresa: «Abbiamo dormito in auto»

Dovevano passare la loro prima notte in vacanza in Sardegna, ma hanno avuto una brutta sorpresa: i protagonisti di una storia incredibile sono Derek Nicholls e Georgina Lewis, originari dello Shropshire, in Gran Bretagna, che dopo aver prenotato il loro viaggio in Italia con l’agenzia online Loveholidays, arrivati a Olbia, hanno dovuto invece dormire in auto vicino alla spiaggia.

Morti carbonizzati in auto, Domenico e Maria erano soli: «Forse omicidio-suicidio»

Lo scorso 2 maggio, atterrati in Sardegna intorno alle 19.45, i due hanno noleggiato un’auto e si sono diretti verso l’appartamento che avevano prenotato: peccato però che la reception fosse chiusa dalle 20 fino alle 9.30 della mattina dopo. Abbiamo chiamato il numero di emergenza, ma ci hanno detto che non potevano contattare nessuno, racconta Georgina al quotidiano Independent.

Sparatoria a Toronto durante la festa dei Raptors: due feriti gravi, due arresti

Versione smentita però da Loveholidays, che ha fatto sapere che i due sessantenni avevano avvisato del loro ritardo soltanto intorno alle 22: l’agenzia ha così iniziato a cercare per loro una sistemazione per la notte, ma a un certo punto Derek e Georgina non si sono più fatti sentire. Un membro del loro staff ha addirittura chiamato i due alle 3 del mattino per accertarsi di quanto accaduto, e Derek gli ha detto che stavano dormendo in auto.



Altra sorpresa il giorno dopo, quando i due sono andati all’appartamento e hanno scoperto che c’erano lavori in corso. «Eravamo a miglia di distanza da qualsiasi luogo, tutti gli hotel erano chiusi, non c’era nulla di aperto - ha raccontato la donna all’Independent - La signora alla reception ci ha detto che non sarebbero stati aperti prima di giugno». Una vacanza davvero da incubo: così i due coniugi hanno trovato da soli una sistemazione per i giorni successivi.

Loveholidays ha fatto sapere di aver cercato una sistemazione alternativa per la coppia, ma a quel punto Derek e Georgina avevano risolto da soli: alla coppia è stato offerto un risarcimento prima di 15 sterline, poi di 20 sterline, mentre l’agenzia ha aperto un contenzioso con il proprietario degli appartamenti prima prenotati e poi chiusi per lavori. Comunque vada a finire, questa coppia britannica non dimenticherà facilmente la sua vacanza in Italia.
Martedì 18 Giugno 2019, 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA