Urina e feci sulla tomba dell'ex moglie, i figli della donna lo filmano: «Lo ha fatto tutte le mattine per mesi»

Il figlio ha condiviso le foto dell'uomo sui social: «Ho paura di affrontarlo perché non sarei in grado di controllarmi»

Urina e feci sulla tomba dell'ex moglie, i figli della donna lo filmano: «Lo ha fatto tutte le mattine per mesi»

Andava ogni mattina puntuale al cimitero, con l'unico obiettivo di profanare la tomba dell'ex moglie da cui aveva divorziato quasi 50 anni fa. Ad accompagnarlo la sua attuale compagna. Un odio mai sopito, che l'uomo aveva intenzione di "celebrare" ancora oggi, urinando sulla sua tomba o lasciando degli escrementi. Fin quando i figli della donna defunta non l'hanno scoperto, restando scioccati. 

«Un uomo della contea di Bergen, nel New Jersey, ha lasciato sacchi di cacca e ha urinato sulla lapide di mia madre quasi ogni mattina, come fosse una normale routine, assistito anche da sua moglie», le parole di Michael Murphy, figlio della donna sepolta al cimitero di Orangetown (New York). «Abbiamo settimane e mesi di prove. Nessuno nella mia famiglia ha avuto contatti con lui dal 1976 o giù di lì, non sappiamo come abbia trovato la tomba di mia madre», ha scritto su Facebook.

Prende una birra al volo in autostrada mentre viaggia a 110 km/h: «Rischiata la catastrofe» FOTO

Lascia il figlioletto di 3 anni in auto (con la portiera aperta) e se ne va al night club per quattro ore

 

Il racconto del figlio

«Io non riesco a convincere mia moglie a cenare fuori, mentre quest'uomo riesce a farsi accompagnare tutte le mattine dalla compagna per profanare i resti di mia madre», dice amaro il figlio della donna, che ha postato le foto dell'uomo su Facebook. I due erano stati brevemente sposati negli anni '70. Dal secondo matrimonio della donna ora defunta, erano nati i due figli, che hanno dovuto indagare per scoprire chi fosse il vandalo che aveva preso di mira la tomba. Dopo aver piazzato alcune telecamere e aver aspettato poche ore, l'amara scoperta. «Stavo tremando mentre mi nascondevo e lo guardavo. Mia sorella piangeva... ero così arrabbiato», ha detto al Daily Mail.

Da quando è stato filmato, l'uomo ha smesso di recarsi al cimitero. Il suo era un appuntamento fisso. Tutte le mattine alle 6:15 in punto, arrivava davanti alla tomba e si liberava. «Credo si sia fermato, ma comunque io continuo ad andare tutte le mattine a controllare. Almeno se vedrà una macchina parcheggiata sarà dissuaso dell'urinare. La polizia? Una delusione...», continua il figlio della defunta. «Ho promesso a mia moglie e ai miei figli che non gli avrei fatto del male, ma ho paura di affrontarlo perché non sarei in grado di controllarmi se lo avessi davanti. Ha fatto questo alla tomba di mia madre per mesi, forse anni».


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Settembre 2022, 21:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA