Una coppia lo adotta, lui violenta per mesi i fratellini più piccoli: «Nessuno ci aveva avvertito»

Una coppia lo adotta, lui violenta per mesi i fratellini più piccoli: «Nessuno ci aveva avvertito»

Una coppia lo aveva adottato, lui ha tradito la loro fiducia e quella dei loro figli: accade negli Stati Uniti, dove un ragazzino ha violentato i suoi fratellastri, i figli della coppia che lo aveva adottato. Una storia raccapricciante, con tanto di causa in tribunale aperta nello stato del Colorado.

Federico muore a 23 anni di overdose di eroina: «Era la sua prima volta»

Il ragazzino, di origini cinesi, proveniva infatti da abusi subìti nella struttura per orfani in Cina nella quale era cresciuto: ma l’organizzazione che si occupa delle adozioni, secondo i genitori adottivi, non aveva avvisato gli stessi dei problemi del minore, che era già stato segnalato per i suoi comportamenti, scrive Metro.

Simon Gautier, la mamma: «Avevo la mappa, ma ci hanno avvertito 3 giorni dopo»

Il giovane, secondo quanto raccontano i media americani, avrebbe messo la sveglia tutte le notti per violentare i fratellini più piccoli: i genitori si sono accorti dopo diversi mesi di quello che stava succedendo, e il ragazzino ha confessato gli abusi. La famiglia pretende ora dunque un risarcimento dall’organizzazione che aveva curato l’adozione, per via dei danni gravissimi subìti dai due figli più piccoli, che dovranno convivere con questi abusi per tutta la vita.
Mercoledì 21 Agosto 2019, 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA