Ufc, vince l'incontro col rivale ma si infortuna per esultare

Ufc, vince l'incontro col rivale ma si infortuna per esultare

Una performance strabiliante sul ring, appena prima di un vero e proprio epic fail a seguito dell'esultanza. È accaduto a Johnny Walker Souza, 26enne lottatore brasiliano della Ufc, la lega professionistica di arti marziali miste.

Morto Luke Perry, l'attore di Beverly Hills 90210 stroncato dall'ictus: aveva 52 anni



Johnny Walker, in soli 36 secondi, ha messo ko il suo avversario, il canadese (ma di origini lettoni) Misha Cirkunov. Una superiorità mostrata in un lasso di tempo molto breve, nell'incontro disputato a Las Vegas. Johnny Walker, a quel punto, per la gioia si è lasciato andare alla sua tipica esultanza, già ribattezzata come "il verme".

L'esultanza consiste nel portare la mano tesa alla fronte, a mo' di saluto militare, per poi lasciarsi cadere di peso sul ring e divincolarsi come un verme. Qualcosa, però, è andato storto: il brasiliano Johnny Walker si è lasciato cadere in modo troppo irruento e ha riportato una lussazione alla spalla. Lo stesso lottatore, nella conferenza stampa dopo l'incontro, ha ammesso: «Devo continuare ad allenarmi, anche e soprattutto con le esultanze».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA