Ucraina, Blinken: «Nessuno si sorprenda in caso di incidente provocato dalla Russia». Martedì summit Scholz-Putin

Ucraina, Blinken: «Nessuno si sorprenda in caso di incidente provocato dalla Russia». Martedì summit Scholz-Putin

Antony Blinken ha ribadito che la Russia potrebbe creare un «falso pretesto» per invadere l'Ucraina. «Nessuno dovrebbe sorprendersi se la Russia creerà un incidente per giustificare l'azione militare che aveva pianificato da sempre», ha detto il segretario di Stato Usa che ieri ha avuto un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. 

Ucraina, lo chef italiano a 30 chilometri dalla Russia: «Gli ucraini trasferiscono i soldi all'estero, io scappo quando scappano loro»

Per l'Ucraina in questo momento non c'è motivo di chiudere il suo spazio aereo, nonostante l'aumento delle tensioni con la Russia e le 130.000 truppe di Mosca ammassate al confine. «Non ha senso e assomiglierebbe molto a un autoisolamento», ha detto Mykhailo Podolyak, consigliere presidente ucraino, secondo quanto riportato dal Guardian. 

Martedì incontro Scholz-Putin

Un nuovo tentativo di sbloccare la crisi ucraina mantenendola su binari diplomatici nel pieno delle rinnovate tensioni con Mosca verrà fatto martedì dal cancelliere tedesco Olaf Scholz. Il capo del governo di Berlino, scrive la Bild am Sonntag, si prepara da giorni a questo incontro in Russia con Vladimir Putin, e non trascura consigli ed idee esterne. Tanto da coinvolgere una serie di esperti e consultarsi con Angela Merkel, ha appurato il domenicale della Bild, che ricorda come l'ex cancelliera conosca probabilmente il governante russo come nessun altro capo di stato occidentale ed abbia incontrato Putin diverse volte - nei momenti buoni, ma anche in quelli cattivi. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Febbraio 2022, 13:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA