Ucraina, il capitano siberiano e i suoi 1600 uomini: la lista dei “macellai”

Ucraina, il capitano siberiano e i suoi 1600 uomini: la lista dei “macellai”

Il macellaio di Bucha sarebbe lui: il tenente colonnello Omurbekov Azatbek Asanbekovich, 40 anni, comandante dell'unità militare 51460, 64ª brigata di fucilieri motorizzati. Per gli attivisti ucraini di InformNapal non ci sono dubbi che fosse lui alla guida dei soldati russi che hanno occupato Bucha per settimane, fino al 31 marzo. Ne hanno diffuso anche foto, email e numero di telefono. Asanbekovich e i suoi uomini sono buriati, la più grande minoranza etnica di origine mongola della Siberia, estrema Russia orientale: l'unità 51460 è arrivata in Ucraina dal villaggio di Knyaze-Volkonskoye, nel territorio di Chabarovsk, oltre la Cina e la Corea del Nord. Per sferrare l'attacco a Kiev il Cremlino ha selezionato i soldati che venivano dai territori più lontani dall'Europa.

Ucraina, Nastya e Anton: nozze tra le macerie di Kharkiv

Ucraina, «esecuzioni e donne schiave». Trovata camera per le torture


Non solo il nome del comandate è finito nelle liste di Kiev. La Direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino ha pubblicato sul proprio sito l'elenco di più di 1600 soldati russi che ritiene coinvolti nel massacro di Bucha: sono 87 pagine, in cui i militari sono identificati con grado militare, nome e cognome, data di nascita ed estremi del passaporto. Per molti di loro solo l'indicazione soldato semplice. Tra i cognomi anche alcuni tra i più diffusi in Cecenia.


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Aprile 2022, 07:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA