Ucraina, orrore a Bucha: tra i corpi nelle fosse comuni anche un calciatore FOTO

Ucraina, orrore a Bucha: tra i corpi nelle fosse comuni anche un calciatore FOTO

Ucraina, orrore a Bucha: tra i corpi nelle fosse comuni anche un calciatore. Il corpo di Oleksandr Sukhenko, ex calciatore del club Seagull Second League, è stato trovato in una fossa comune vicino a Motyzhyn, nel distretto di Bucha, riporta l'agenzia ucraina Unian, sottolineando che è stato ucciso insieme ai suoi genitori. Sua madre Olga Sukhenko era il capo del villaggio di Motyzhyn e suo padre Igor Sukhenko era il presidente della squadra di calcio locale Kolos.

Bucha, orrore nella città abbandonata dai russi: 300 corpi nelle fosse comuni

Oleksandr Sukhenko

Rabbia in Ue, si invocano sanzioni

Intanto monta in Europa la rabbia per la strage a Bucha, con decine di corpi trovati nelle fosse comuni, accusano le autorità ucraine. L'Ue avverte il Cremlino che si sta mettendo a punto un altro pacchetto «di sanzioni», come conferma su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, che parla anche di «nuovi aiuti all'Ucraina». E contro la guerra torna a scagliarsi Papa Francesco che da Malta invita a pregare «per la pace, pensando alla tragedia umanitaria della martoriata Ucraina, ancora sotto i bombardamenti di questa guerra sacrilega».

Intanto, il bilancio che fanno gli ucraini, anche in termini di vittime, si fa sempre più pesante. Il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba, su twitter, parla di «massacro deliberato» a Bucha. «I russi - osserva sempre Kuleba - mirano ad eliminare il maggior numero possibile di ucraini. Dobbiamo fermarli e cacciarli via». Nell'attesa, sarebbero in corso le evacuazioni da varie città, a cominciare da Mariupol. Un portavoce dei separatisti di Donetsk, Eduard Basurin, conferma che da mezzanotte sarebbe «in vigore un cessate il fuoco temporaneo» per consentire ai «cittadini stranieri» di uscire dalla città. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 3 Aprile 2022, 23:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA