Uccide la moglie durante un safari di caccia

L'uomo voleva liberarsi della moglie e intascare la somma plurimilionaria dell'assicurazione sulla vita, per iniziare una nuova relazione con l'amante. Ora rischia la pena di morte

Uccide la moglie durante un safari di caccia

Un ricchissimo dentista statunitense è stato arrestato e incriminato per aver ucciso sua moglie durante un safari di caccia in Africa. Lawrence 'Larry' Rudolph, 67 anni, residente in Pennsylvania, è finito nei guai per aver ucciso la moglie, Bianca, nel 2016.

Lilia, uccisa a 9 anni con una coltellata mentre giocava sotto casa: arrestato il presunto killer

Il ricco dentista nei guai anche per frode

Oltre che dell'omicidio, Larry Rudolph, grande appassionato di caccia, è accusato anche di frode perché aveva fatto credere che la moglie, durante il safari in Africa, fosse morta in modo tragico e accidentale. Per quel motivo, l'uomo nell'ottobre 2016 era riuscito a intascare i 4,8 milioni di dollari (poco più di 4,7 milioni di euro) dell'assicurazione sulla vita della moglie.

 

Il piano diabolico

L'omicidio di Bianca Rudolph era stato premeditato dal marito. Come riporta anche il New York Post, infatti, l'uomo aveva deciso di uccidere la moglie per intascare i soldi dell'assicurazione sulla vita e vivere liberamente con una sua dipendente, con cui da diversi anni aveva una relazione clandestina. L'omicidio si era consumato l'11 ottobre 2016, durante un viaggio in Zambia, ma in un primo momento tutti avevano creduto alla tragedia e non a un delitto.

Mario Biondo trovato morto. Il giudice: «Non fu suicidio ma omicidio»

La condanna

Qualche anno dopo, quando ormai Larry Rudolph faceva ufficialmente coppia fissa con Lori Milliron, che fino al 2016 era stata la sua amante, tra i due ci fu una furente discussione in pubblico. Durante una cena in un ristorante, l'uomo avrebbe urlato alla donna: «Ho ucciso la mia c***o di moglie per te!».
I legali del 67enne hanno spiegato che l'uomo non aveva alcun motivo per uccidere la moglie, dal momento che la coppia aveva deciso di essere aperta sin dal 2000, e che Bianca sapesse perfettamente della relazione tra il marito e Lori Milliron. Secondo i giudici, invece, Larry Rudolph aveva deciso di liberarsi della moglie che gli avrebbe chiesto più potere nella gestione delle finanze familiari e di lasciare la donna. Inoltre, una perizia balistica ha stabilito che la ferita che aveva ucciso Bianca non poteva essere accidentale e autoinflitta: il colpo era partito da una certa distanza e non poteva essere casuale. Ora il 67enne rischia, nella migliore delle ipotesi, l'ergastolo. Nella peggiore, la pena di morte.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Agosto 2022, 18:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA