Uccide la compagna incinta a colpi di forbici, va a passeggiare e poi chiama la polizia: «Venite, è morta»
di Alix Amer

Uccide la compagna incinta a colpi di forbici, va a passeggiare e poi chiama la polizia: «Venite, è morta»

«Ti ucciderò, e mangerò la tua carne». Così Ioan Campeanu, 43 anni, ha pugnalato a morte con delle forbici la sua fidanzata Andra Hilitanu, 28 anni. Il fatto è accaduto nel bagno della loro casa a Neasden, nord-ovest di Londra. La ragazza era incinta di sette mesi, era in attesa del suo terzo figlio. L’uomo dopo averla colpita ripetutamente lasciandola in una pozza di sangue, è sceso in strada a farsi una passeggiata. Poi, una volta rientrato, ha chiamato la polizia: «Venite, è morta. L’ho uccisa».

Gemellini circoncisi in casa da presunto medico nigeriano: David morto a due anni, gravissimo il fratellino

La vicina di casa Tonka Nikolova, che ha abitato con il suo fidanzato nell’appartamento accanto dal 2016 a maggio 2018, ha raccontato alla giuria dell’Old Bailey che Ioan «picchiava spesso Andra, più di una volta l’ho trovata sul pavimento ricoperta di lividi». Anche la cugina della 28enne, Roxana Dragoi, ha spiegato agli investigatori che in precedenza aveva assistito alle continue minacce dell’uomo: «Ripeteva: ti ucciderò Andra, mangerò la tua carne. Alla fine l’ha ammazzata». Il procuratore Brian O’Neill ha raccontato che l’assassino dopo aver ammazzato la ragazza si è andato a fare un giro per poi tornare dopo un’ora». E ha aggiunto: «Quaranta minuti dopo il suo ritorno ha telefonato ai servizi di emergenza e poi alla polizia.

Durante la chiamata al 999 ha confessato di aver ucciso Andra, così come ha fatto subito dopo alla polizia e dicendo di averla ammazzata due ore e mezza prima». Ma c’è di più, spiega il procuratore: «In precedenza aveva chiamato sua figlia, che viveva a Londra, e le aveva confessato quello che aveva fatto». In effetti Sabina Campeanu, ha confermato di aver ricevuto la telefonata da suo padre poco dopo la mezzanotte e le ha detto: «Mi sono liberato di lei, mi prendo cura di te». Alla domanda su come avesse ucciso la sua compagna, in attesa del loro bambino, l’imputato ha risposto: «Con delle forbici». In effetti sono state trovate sulla scena del crimine macchiate del sangue della vittima. Tra le decine di colpi inferti quello che ha ucciso Andra è stato un fendente netto al collo, che non gli ha lasciato via di scampo. Campeanu è stato condannato per omicidio dalla giuria di Old Bailey dopo un processo durato due settimane.
Domenica 23 Dicembre 2018, 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA