Celeste morta a 24 anni accoltellata dal suo stalker: aveva denunciato, ma nessuno ha fatto nulla
di Alessia Strinati

Celeste Manno morta a 24 anni accoltellata dal suo stalker: aveva denunciato, ma nessuno ha fatto nulla

Uccisa dal suo stalker in casa sua. Celeste Manno, 24 anni, è stata ammazzata a coltellate nella sua abitazione di Melbourne, dove credeva di essere al sicuro dalle continue molestie di un ex collega che la assillava da tempo. La ragazza da mesi aveva denunciato gli atti di stalking alla polizia ma nessuno ha fatto nulla fino a quando non si è consumata la tragedia.

 

Leggi anche > Insegnante spara ai figli di 15 e 7 anni: «Dopo il lockdown la sua depressione era peggiorata»

 

 

Da mesi Celeste subiva molestie telefoniche, tanto che era stata costretta a cambiare diversi numeri. Aveva dovuto chiudere tutti gli account social a causa del suo stalker che le mandava continue minacce. La 24enne aveva conosciuto il suo aguzzino quando lavorava in un call center come team leader. Quando il collega è stato licenziato gli ha dimostrato supporto, ma questo atteggiamento è stato male interpretato e l'uomo ha iniziato a tormentarla.

 

Il 35enne si è innamorato di lei, Celeste inizialmente è stata gentile poi ha confessato di non essere interessata, così è iniziato un lungo periodo di stalking. La giovane ha denunciato i fatti alla polizia, ma non è stato fatto nulla.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Novembre 2020, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA