La profuga ucraina e il padre di famiglia: tra Tony e Sofiia è finita. Lui la accusa, lei spiega il perché

Il trentenne aveva lasciato la compagna e i figli per andare a vivere con la rifugiata subito dopo averla ospitata, ma ora l'ha cacciata di casa

La profuga ucraina e il padre di famiglia: tra Tony e Sofiia è finita. Lui la accusa, lei spiega il perché

«Le donne ucraine sono forti, Vladimir Putin non ci distruggerà e Tony Garnett non distruggerà me». Il messaggio di Sofiia Karkadym, 22 anni, è chiaro. Chi lo avrebbe mai detto, la storia d'amore tra la profuga ucraina in fuga dalla guerra e del suo "salvatore" Tony Garnett è già finita. Ed è finita molto male.

Lasciò la moglie per la profuga ucraina accolta in casa: la storia è finita, tra alcol e coltellate

Il trentenne e l'allora compagna Lorna, accolsero nella loro casa di Bradford dove crescono anche i due figli, la giovane 22enne. È bastato qualche giorno per accendere la fiamma dell'amore tra i due e così Tony ha mollato la famiglia per iniziare una nuova vita con una nuova ragazza e tante interviste annesse. Lei ci ha precisato a precisare sempre che non è una "rovina famiglie" e che la relazione tra Tony e Lorna era già al capolinea prima che lei entrasse nelle loro vite.

La profuga ucraina vuota il sacco: ecco perché è finita con Tony

Una storia che è finita su tutti i giornali e che ha dato tanta popolarità ai due che a cadenza almeno mensile raccontavano passo passo come stava proseguendo proprio come nelle migliori fiction. Ora però la fine è stata dichiarata: a mettere il "tragico" The end è stato proprio il trenetenne che ha allontanato Sofia da casa dopo aver chiamato la polizia perché «lei non sa gestire il suo rapporto con l'alcol e si è pure lasciata ad andare a gesti vandalici sferrando coltellate a un muro». Show andato in scena durante la festa di Tony al quale partecipava anche una coppia di rifugiati ucraini amici di Sofiia.

Gli arresti (e i rilasci)

La ragazza è stata arrestata e rilasciata due volte in due giorni senza accusa mentre cercava di recuperare le cose da casa del ragazzo. E ora è lei a parlare, mentre vive in un alloggio di emergenza dopo che Tony, 30 anni, l'ha cacciata di casa. Le cose secondo rifiugiata sono andate diversamente da come le ha volute raccontare Tony. Sofia ha raccontato che Garnett trascorreva le sue giornate a giocare d'azzardo online mentre lei pagava il cibo e le bollette con i suoi sussidi e cucinava, puliva e lavava «mentre lui era semplicemente seduto lì».

Sono stati accusati di ogni cosa, ma Sofia ci tiene a specificare che il suo era un sentimento puro: «Lo amavo davvero e pensavo che avremmo passato il resto della nostra vita insieme e avere figli, ma è cambiato». «Quando mi ha buttato fuori sapeva che non avevo soldi, nessun posto dove andare, nessun altro amico in questo paese». Nessuna remora da quello che racconta la 22enne da parte di Tony. «Sarà un viaggio lungo e difficile per me ora, ma ricostruirò la mia vita e quando lo farò sarò felice che non ne faccia più parte».

La nuova vita di Sofia

Ora la sua nuova vita ripartirà dalla sua laurea in informatica. «Ho il cuore spezzato, credevo davvero alle sue sciocchezze». «È un bugiardo. Ha iniziato a provarci con me dopo due giorni che sono arrivata a casa di lui e di Lorna. Non abbiamo fatto sesso finché non ci siamo trasferiti. Ma mi teneva per mano quando eravamo soli e mi coccolava. Ha iniziato tutto lui. Non ho diviso lui e Lorna, è finita molto prima del mio arrivo»


Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Settembre 2022, 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA