Tesla, chiesto il richiamo di 185mila auto: «Problemi di sicurezza». Ecco cos'è accaduto

Tesla, chiesto il richiamo di 185mila auto: «Problemi di sicurezza». Ecco cos'è accaduto

Problemi di sicurezza sulle auto Tesla: saranno richiamate ben 185mila vetture. La decisione è stata presa dall'agenzia americana per la sicurezza stradale Nhtsa (National Highway Traffic Safety Administration) che ha chiesto al colosso di Elon Musk di richiamare 158.000 auto negli Stati Uniti per una questione di sicurezza legata all'esaurimento della memoria nel computer di bordo, in particolare nel sistema di infotainment. 

 

 

Le auto interessate sono le berline Model S prodotte tra il 2012 e il 2018 e i suv da città Model X prodotti dal 2016 al 2018, secondo una lettera inviata al produttore di veicoli elettrici. Il regolatore afferma che la sua indagine «ha concluso che nei modelli esaminati esiste un difetto relativo alla sicurezza». La memoria dei computer di bordo, in particolare il sistema di infotainment (Mcu), ha un ciclo di vita limitato, il che significa che questo sistema potrebbe non funzionare più correttamente dopo un certo numero di programmi.

 

Questo problema può anche causare l'eliminazione dei cicli di memoria. «Durante un guasto dell'Mcu lo schermo diventa nero e la telecamera di visione posteriore, anch'essa una telecamera di sicurezza, non è più disponibile per il conducente. Se l'immagine non è più disponibile, aumenta il rischio di incidenti, che possono potenzialmente portare a lesioni o addirittura alla morte», spiega Nhtsa. Questo problema può anche interessare il pilota automatico, l'assistenza alla guida montata sulle auto Tesla, avverte il regolatore.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Gennaio 2021, 12:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA