Tenta di entrare nel parco di Buckingham Palace e allo staff dice: «Voglio vedere la regina»

La violazione della sicurezza di Buckingham Palace è avvenuta pochi giorni prima delle celebrazioni del giubileo della regina

Tenta di entrare nel parco di Buckingham Palace e allo staff dice: «Voglio vedere la regina»

«Voglio entrare. Voglio vedere la regina». Questa la richiesta che un 28enne inglese avrebbe gridato al personale di Buckingham Palace mentre tentava di superare la sorveglianza ed arrivare dalla sovrana attraverso il parco della residenza. L'uomo che ha violato il domicilio reale è stato bloccato e arrestato. Secondo quanto riferito, riporta il Mirror, il 28enne Connor Attridge ha attraversato il cancello per i veicoli delle Royal Mews domenica notte mentre il varco si apriva per far passare un mezzo autorizzato. È quindi riuscito a violare il confine del palazzo e si è rifiutato di fermarsi quando è stato raggiunto da un membro del personale. L'evento scioccante per la sicurezza del palazzo è avvenuto pochi giorni prima delle celebrazioni del giubileo della regina Elisabetta.

Leggi anche > Killer "vampiro" uccide la madre e poi beve il sangue: si era rifiutata di dargli soldi per la droga

L'imputato, che ha tatuata sulla fronte la scritta "truly blessed", domenica notte sarebbe riuscito ad entrare, anche se di pochi metri, in uno dei luoghi più sorvegliati di Londra. Allo staff di palazzo, è stato riferito davanti ai magistrati, Attridge avrebbe detto «voglio entrare. Voglio vedere la regina» prima di essere accompagnato fuori dal cancello e arrestato. L'avvocato ha spiegato che il suo cliente soffre di problemi di salute mentale, non è stato «furtivo» e «non aveva motivo o desiderio di andare oltre», avendo presumibilmente violato il confine di pochi metri. «E' stato nel peggiore dei casi sconsiderato e nel migliore al limite di un incidente», ha aggiunto il difensore. Il giudice distrettuale ha aggiornato il caso al 28 giugno. Ha concesso ad Attridge, di Eastbourne, nell'East Sussex, la libertà su cauzione ma dovrà tenersi lontano da Londra, tranne che per andare in tribunale.


Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Maggio 2022, 23:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA