Più di 1500 tartarughe legate col nastro adesivo e nascoste nei bagagli: la scoperta in aeroporto

Più di 1500 tartarughe legate col nastro adesivo e nascoste nei bagagli: la scoperta in aeroporto

Hanno tentato di trasportare oltre 1500 tartarughe esotiche, appartenenti a specie protette, legate col nastro adesivo e riposte in vari bagagli. Un duro colpo al contrabbando illegale di animali è stato però inflitto dai funzionari della dogana all'aeroporto di Manila, nelle Filippine.

Meteo, l'estate 2019 sarà rovente. Da fine maggio temperature elevate e afa con El Nino​



Gli esemplari scoperti sono, per la precisione, 1529. Le diverse valigie che contenevano tutte le tartarughe, però, non sono stati intercettate ai controlli, bensì abbandonate nei pressi dei nastri per il recupero dei bagagli. Per questo motivo, i funzionari del Naia, la dogana dell'aeroporto di Manila, pur avendo salvato le tartarughe non sono riusciti ad arrestare nessuno. Molto probabilmente, quei bagagli erano stati abbandonati da un uomo proveniente da Hong Kong che ha temuto le conseguenze, anche penali, delle sue azioni.
 
 


Tra le 1529 tartarughe scoperte nell'aeroporto ci sono almeno quattro specie diverse, tra cui la Geochelone sulcata, più nota come testuggine africana, ad alto rischio di estinzione. Nelle Filippine, il traffico illegale di animali prevede fino a due anni di carcere e multe fino a 200mila pesos filippini (circa 3500 euro). Nel mercato nero, le tartarughe possono arrivare a valere oltre 75mila euro e sembra che nell'arcipelago ci sia una fortissima domanda, per vari motivi. Tra questi, si può citare il presunto apporto afrodisiaco del consumo alimentare ma anche l'utilizzo delle ossa delle tartarughe in pozioni medicinali.


Martedì 5 Marzo 2019, 14:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA