Stupratore catturato da una banda: lo hanno fatto castrare a morsi da un pitbull
di Loris Alba

Messico, stupratore castrato a morsi da un pitbull

Una gang messicana ha catturato un sospetto stupratore, poi lo ha torturato e ha fatto mangiare i suoi genitali a un pitbull. L'uomo, sui 30 anni, è stato accusato di aver aggredito e molestato sessualmente una donna a Città del Messico il mese scorso.

Leggi anche > Ragusa, l'uomo che ha stuprato la ragazza che voleva aiutarlo aveva già violentato un'altra donna

Riprese orribili mostrano come l'uomo sia stato spogliato, ammanettato e scaraventato a terra mentre cinque uomini lo hanno circondato. Incredibilmente, un pi bull bianco con macchie marroni ha quindi iniziato a macellare i genitali dell'uomo, “strappando” e divorandone il pene insieme ai suoi testicoli.

«Fermati, lasciami ora, lasciami», le urla disperate della vittima mentre il gruppo osserva l'orrendo crimine con un secondo cane, un pitbull marrone, che appare nel video ma non si unisce alla tortura. Le riprese di uno degli aggressori mostrano come il presunto stupratore sia stato castrato dal cane assatanato.

Il video dell'incredibile tortura è venuto fuori il mese scorso, quando i media locali hanno raccontato la storia della banda criminale che aveva catturato l'uomo dopo lo stupro, presunto, di una donna.

Voci diffuse vedrebbero la tortura pubblicata in rete come un avvertimento per tutti gli altri aspiranti aggressori della città in cui si è verificato l'orrendo crimine. I media locali hanno inoltre riferito che negli ultimi anni
«i metodi di tortura delle organizzazioni criminali messicane hanno aumentato decisamente il loro livello di crudeltà».
Lunedì 9 Settembre 2019, 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA