Studenti non superano gli esami e si tolgono la vita: 18 suicidi in una settimana

Studenti non superano gli esami e si tolgono la vita: 18 suicidi in una settimana

Diciotto studenti si sono tolti la vita dopo aver affrontato gli esami universitari. È tragico il bilancio dei suicidi dopo che i ragazzi non hanno superato i test in India. Le morti si sono susseguite nell'arco di una settimana, secondo quanto riportato dai media locali e da quelli anglosassoni come l'Independent. Il governo dello stato di Telangana ha chiesto che si accerti la correttezza degli esami. Sembra, infatti, che alcuni guasti tecnici abbiano indotto gli studenti in errore.

Uno studente del Nagendra Collage si è impiccato nella sua casa di Kushaiguda dopo la bocciatura in Matematica, secondo quanto riportato dall'Indian Express. Suo padre ha raccontato che era un bravo studente: «Non potevamo credere che avesse fallito in matematica, la sua materia preferita. È tornato a casa e si è rifiutato di mangiare, ma non avremmo mai pensato che si sarebbe tolto la vita».

In seguito alle proteste dei genitori e dei gruppi studenteschi, il governo ha ordinato di consultare i test di 300mila studenti. La ditta incaricata di elaborare i risultati - la Globarena Technologies - aveva ammesso inizialmente che c'erano stati problemi tecnici, ma ha poi sostenuto che erano stati rettificati. Il ministro dell'Istruzione, G Jagdish Reddy, ha dichiarato: «Se si sono verificati degli errori, indagheremo e puniremo i responsabili».
 
Giovedì 25 Aprile 2019, 20:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA