Studentessa mette la verginità all'asta. «Voglio un milione e mezzo per un futuro migliore»
di Alix Amer

Studentessa mette la verginità all'asta. «Voglio un milione e mezzo per un futuro migliore»

  • 1,1 mila
    share
Una ragazza inglese di 18 anni, ha messo all'asta la sua verginità online. La decisione - ha spiegato - l'ha presa perché vuole costruirsi "un futuro migliore". La diciottenne di Londra , si chiama Jade, e ha raccontato alla rivista Femail che ha grandi ambizioni per il suo futuro e in particolare "vuole aiutare sua madre". La studentessa -  base d'asta 100mila sterline - non ha mai avuto un fidanzato prima, " mia madre mi ha sempre consigliato di concentrarmi prima sugli studi... e così ho fatto".

Deputati fanno sesso nei bagni della Camera: «Lei è del M5S, lui della Lega». E impazza il toto-nomi



Ha poi spiegato: "Ho deciso di mettere all'asta la mia verginità per aiutare mia madre a superare le difficoltà finanziarie".  La mamma di Jade, è una madre single e si è sempre presa cura della figlia da sola, "mi ha insegnato il rispetto per gli altri e il rispetto per me stessa. Ora mi piacerebbe restituire a lei una parte di tutto quello che mi ha dato in questi diciotto anni". E ha poi aggiunto "vorrei potermi pagare le tasse per gli studi senza problemi". Per il futuro Jade ha le idee chiare: "Mi piacerebbe diventare una imprenditrice, vorrei una attività tutta mia, che mi permetta di viaggiare in tutto il mondo e fare beneficenza". Con questa decisione "voglio una vita migliore per me e la mia famiglia,  e credo così che i miei sogni diventeranno realtà". Ora spera di raccogliere 1.5 milioni di sterline dalla sua asta su jade-virginity-auction.webnode.com, "vediamo cosa accdrà".
 

Venerdì 7 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-12-10 16:26:18
Vai a lavorare sfaticata!che bell’esempio dai ai giovani!
2018-12-09 21:29:35
Sembra avere le idee chiare e poi li usa anche per fare beneficenza, ma come si fa a capire se è per davvero la prima volta?
DALLA HOME