Tragedia in volo: steward ha un malore e muore

Sul volo dal Bahrain a Parigi della Gulf Air. Durante il viaggio uno degli assistenti di volo si è sentito male

Tragedia in volo: steward ha un malore e muore

di Redazione web

Tragedia sul volo dal Bahrain a Parigi della Gulf Air. Durante il viaggio uno degli assistenti di volo si è sentito male, ha avuto un infarto e l'aereo è stato costretto a effettuare un atterraggio di emergenza in Iraq. Purtroppo nonostante sia stata seguita tutta la procedura d'emergenza non c'è stato nulla da fare per lo steward, che è morto prima dell'arrivo in ospedale.

L'infarto in volo

Il volo Gulf Air GF-19 era partito dal Bahrain International Aeroport martedì all'1:40 ed era diretto all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. Quando l'aereo volava a 10mila metri d'altezza sopra l'Iraq lo steward di volo Yasser Saleh Al Yazidi si è sentito male, accusando un infarto. I piloti dell'Airbus A321 sono stati costretti ad effettuare un atterraggio di emergenza a Erbil, nella regione del Kurdistan iracheno, in modo che Yasser potesse ricevere cure mediche. L'aereo è stato accolto da un'équipe medica che ha immediatamente trasferito il membro dell'equipaggio in un vicino ospedale. Ma l'uomo è stato dichiarato morto all'arrivo.

La compagnia: «Esprimiamo condoglianze alla famiglia»

Il volo è rimasto fermo per circa quattro ore all'aeroporto internazionale di Erbil prima che i passeggeri potessero proseguire il viaggio verso la capitale francese. La Gulf Air ha fato avere una nota: «La compagnia esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia e ai cari del membro dell'equipaggio e conferma che il volo è ripreso come da programma» e si è scusata con i passeggeri ringraziandoli della pazienza e della comprensione. Anche se tutto il personale di bordo è addestrato per eseguire le manovre di primo soccorso solitamente negli aerei non ci sono attrezzature mediche specialistiche e in caso di incidenti come questo l'aereo è costretto ad atterraggi di emergenza.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Novembre 2022, 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA