È assorto dal videogame sul cellulare, ventenne cade nel vuoto e muore
di Federica Macagnone

È assorto dal videogame sul cellulare, ventenne cade nel vuoto e muore

Aveva perso ogni nozione del tempo e dello spazio. Era talmente assorbito dal videogioco che aveva installato sul cellulare da dimenticare di essere seduto in un punto a rischio: è bastato un attimo di distrazione per farlo precipitare e morire sotto lo sguardo atterrito dei turisti che hanno assistito alla scena in cima alle scale del famoso Palazzo Rou Shen, in Cina.
 
 

Il ragazzo, un turista 20enne di Lujiang, nella provincia di Anhui, aveva salito i 99 gradini verso il palazzo per pregare sul monte Jiuhua, una delle quattro montagne sacre del buddismo cinese: stanco, dopo essersi inerpicato, per rilassarsi aveva preso il suo cellulare e aveva iniziato a giocare al suo videogame preferito. Doveva essere totalmente assorto per dimenticarsi di essersi seduto su un muretto a picco, senza alcuna protezione dietro le spalle: gli è bastato sbilanciarsi un attimo all'indietro per precipitare e rotolare giù per le scale.

Un volo di poco meno di dieci metri che gli è costato la vita: due donne hanno tentato di prestargli soccorso, ma nemmeno l'arrivo dei medici è riuscito a salvarlo. Secondo quanto riportano i media cinesi, il ragazzo era totalmente ossessionato da quel videogioco da perdere il senso della realtà. Il video della caduta è al vaglio della polizia, ma per gli agenti non ci sono molti dubbi: si è trattato di un tragico incidente frutto della distrazione.
Mercoledì 14 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME