Turista americana muore in vacanza, giallo in Messico: «Si indaga sui 6 amici che erano con lei»

Shanquella Robinson era in vacanza con sei amici, che non avrebbero voluto portarla in ospedale dove si sarebbe potuta salvare

Turista americana muore in vacanza, giallo in Messico: «Si indaga sui 6 amici che erano con lei»

di Redazione web

E' morta in condizioni di enorme sofferenza, Shanquella Robinson, una ragazza americana di 25 anni, in vacanza a Baja California in Messico a fine ottobre. Il colpevole, secondo gli inquirenti messicani, sarebbe uno degli amici americani con cui la 25enne era in vacanza, che l'avrebbe aggredita provocandole ferite molto gravi e lasciandola morire senza chiamare i soccorsi.

Infarto dopo il pranzo al ristorante, la sindaca-infermiera gli salva la vita: «Amo il mio lavoro»

Non l'hanno aiutata

Mentre l'Fbi continua le indagini, le autorità messicane hanno rivelato che Robinson al momento dell'aggressione era ubriaca e se fosse stata portata in ospedale, avrebbe potuto salvarsi.Quando i medici sono arrivati ​​nella residenza della ragazza, Shanquella era ancora in vita, ma con gravi lesioni del midollo spinale e una lussazione del collo.

Papà condannato a morte, il giudice dice no alla figlia 19enne: «Non potrà assistere all'esecuzione»

 

Gravi condizioni

Secondo il rapporto della polizia, gli amici di Robinson hanno richiesto un consulto medico alle 14:13 e quando un medico dell'American Medical Center è arrivato, gli hanno riferito che aveva bevuto molto alcol, ma aveva segni vitali stabili; nel giro di due ore le sue condizioni sono peggiorate, fino al decesso, di cui la famigila è stata informata il giorno seguente. Sallamondra Robinson, la madre di Shanquella, ha detto: «Vorrei vedere ognuno di loro rimandato in Messico perché il loro piano era di tornare qui pensando che non sarebbero stati perseguiti».


Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Novembre 2022, 16:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA