Indonesia, sesso prima del matrimonio: punita con cento frustate allo stadio

video
Punita in pubblico, allo stadio. Decine di spettatori per le frustate alla giovane indonesiana, una ventiduenne colpevole di aver fatto sesso prima del matrimonio. Cento colpi, a lei a al fidanzato. Il tabloid britannico Sun ha pubblicato le foto che mostrano la giovane sussultare per il dolore e implorare pietà mentre viene punita per la severa legge della Sharia, nello stadio di Lhokseumawe, nella regione di Banda Aceh. Nella regione islamica musulmana la fustigazione è una punizione appropriata per diversi reati, tra cui il gioco d'azzardo e il consumo di alcolici.
 
 

Oltre alla ventiduenne e al suo compagno, che hanno ricevuto 100 frustate, anche un ragazzo di 19 anni è stato frustato per aver punito in pubblico per aver fatto sesso prima del matrimonio. Banda Aceh è l'unica provincia in Indonesia che impone le percosse come punizione. I gruppi per i diritti umani hanno definito la fustigazione una barbarie, mentre il presidente indonesiano Joko Widodo ha chiesto di smetterla con questa pratica. Ma la punizione - basata su una rigida interpretazione regionale della Sharia - ha un ampio sostegno tra i cinque milioni di musulmani di Banda Aceh.

Si rischia di essere frustati per i motivi più disparati tra cui bere alcol, giocare d’azzardo, avere una relazione omosessuale o extraconiugale. Indonesia, il Paese più popoloso a maggioranza musulmana, è spesso teatro di attacchi o gesti di intolleranza contro le minoranze, cristiani, musulmani ahmadi o di altre fedi. Nella provincia di Aceh – unica nell’Arcipelago – dal 2001 vige la legge islamica (shari’a), in seguito a un accordo di pace fra governo centrale e Movimento per la liberazione di Aceh (Gam), e in molte altre aree (come Bekasi e Bogor nel West Java) si fa sempre più radicale ed estrema la visione dell’islam.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 2 Agosto 2019, 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA