Pubblica un selfie su Facebook e viene uccisa dal fidanzatino: «Non accettava la separazione»

La famiglia ha lanciato l'allarme non vedendola tornare la sera, sapendo che si sarebbe vista con il suo ex. Poche ore dopo la polizia ha trovato il cadavere

Pubblica un selfie su Facebook e viene uccisa dal fidanzatino: «Non accettava la separazione»

Pubbica un selfie su Facebook ed esce, ma muore poche ore dopo. Il corpo della diciottenne Emily Nicole Thompson è stato trovato abbandonato nella boscaglia di Nambour, nel Queensland dopo che la giovane sarebbe stata uccisa dal suo ex Aaron Daniel Mitchelson Huckel, di 19 anni. La polizia sta indagando sul caso per capire cosa possa essere successo ma l'ipotesi più probabile è quella che il giovane non accettasse la loro separazione.

Leggi anche > Mette la droga nei suoi organi genitali e manda in overdose l'amante durante il sesso: condannato un medico

Leggi anche > Si sentiva stanca e aveva puntini rossi: 21enne fa una scoperta choc. Il racconto su TikTok

La gelosia

I due ragazzi si sarebbero incontrati per parlare dopo la separazione. Non sono chiare le motivazioni della loro rottura, ma tra le ipotesi più probabile c'è il fatto che la 18enne fosse vittima di violenze e abusi da parte del giovane. Probabilmente stanca di subire si sarebbe allontanata da lui, ma l'ex non avrebbe accettato la separazione arrivando fino all'estremo gesto.

 

La famiglia ha lanciato l'allarme non vedendola tornare la sera, sapendo si sarebbe vista con il suo ex. Subito dopo la denuncia la polizia ha avviato le ricerche e trovato il corpo della giovane in un'area vicino alla sua abitazione e qualche ora dopo è stato rintracciato anche il ragazzo. Huckel è ora accusato di omicidio e di occultamento di cadavere. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Ottobre 2022, 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA