Coronavirus, Oms: «L'Italia sia da ispirazione per gli altri paesi». Ecco chi sta vivendo una seconda ondata che preoccupa

Coronavirus, Oms: «L'Italia sia da ispirazione per gli altri paesi». Ecco chi sta vivendo una seconda ondata che preoccupa

La curva dei contagi per coronavirus continua a crescere in Europa, mentre in Italia l'indice di contagio resta sempre stabile, o con lievissime variazioni che però non preoccupano gli esperti. Molti paesi vicini alla Penisola però stanno vedendo nuovi picchi e focolai, così da far crescere l'allerta anche in Italia.

Leggi anche > Covid, Bassetti: «Il virus viaggia sui barconi dei migranti come in business»

A preoccupare maggiormente sono il Belgio, che sta vivendo una nuova crescita di contagi, così come la Germania, ma fa paura anche la Romania che insieme ai Balcani sta avendo un consistente numero di casi di malati di covid. Se quindi la situazione in Europa preoccupa, per ora, in Italia sembra essere sotto controllo al punto che l'Oms ha parlato di un paese che deve essere da ispirazione per gli altri: «che stanno imparando e agendo  sulla base dell'esperienza italiana». L'Italia sembra essere uno dei paesi più sicuri in Europa, ma l'invito degli esperti è sempre quello a non abbassare la guardia e a mantenere le misure di distanziamento sociale.

Sulla possibilità o meno di una seconda ondata ci sono opinioni discordanti, ma c'è chi afferma che qualora dovesse esserci l'Italia non sarebbe pronta a fronteggiarla e rischierebbe di riavere le stesse problematiche avute qualche mese fa.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Agosto 2020, 15:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA