Londra, tre scuole inglesi chiudono perché ci sono studenti di origini italiane: «Serve una profonda sanificazione». Interviene l'ambasciata italiana
di Chiara Jommi Selleri

Londra, tre scuole inglesi chiudono perché ci sono studenti di origini italiane: «Serve una profonda sanificazione». Interviene l'ambasciata italiana.

«Le scuole resteranno chiuse per due giorni perché ci sono studenti di origine italiana». È quel che ha deciso Chris Drew, preside di tre istituti privati inglesi - la Khalsa Secondary Academy di Stoke Poges, la Atam Academy di Redbridge e la Khalsa Secondary Academy di Stoke Poges - per paura del diffondersi del Coronavirus. «È necessaria una sanificazione profonda», ha scritto in una lettera ai genitori degli alunni. La reazione dell’ambasciata italiana a Londra è stata immediata. «L’origine delle persone non c’entra nulla con i rischi di contagio», si legge nella nota di risposta. «Tanto più che nessuno degli alunni ha viaggiato nelle zone a rischio». I tre istituti sono stati infine riaperti. 



Ultimo aggiornamento: Martedì 3 Marzo 2020, 21:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA