Scimmia rapisce e uccide un neonato di un mese: lo ha strappato dalle braccia della mamma

L'animale ha tolto il piccolo dalle braccia delle donna che lo stava allattando e lo ha trascinato con sé causandogli lesioni mortali.

Un neonato è stato rapito e ucciso da una scimmia mentre la mamma lo allattava al seno. L'animale è riuscito ad entrare in casa della donna, che stava allattando il piccolo di appena un mese, insieme ad altri simili. Improvvisamente si è avventato sul neonato e lo ha strappato dalle braccia della mamma causandogli poi lesioni mortali.

 

Leggi anche > Vaiolo delle scimmie, verso un vaccino per gay e bisessuali in Inghilterra: «Sono i più colpiti»

 

I fatti si sono svolti nel villaggio di Mwamgongo, nella Tanzania occidentale, dove gli altri abitanti hanno subito lanciato l'allerta chiedendo l'aiuto dei soccorsi. Purtroppo però per il piccolo non c'è stato nulla da fare, le lesioni sono risultate essere troppo gravi per un bimbo così piccolo. Sotto choc la mamma che ha assistito alla scena senza poter fare nulla. Subito dopo che l'animale le ha strappato il bimbo dalle braccia la donna ha provato a rincorrerlo, mettendo in allarme anche gli altri vicini che sono corsi ad aiutarla.

 

Quando finalmente l'animale ha lasciato la presa il neonato era però pieno di ferite e contusioni. Ad ucciderlo sarebbero state le gravi lesioni alla testa e al collo. Non è chiaro di che scimmia si tratti, ma in Tanzania non sembrano essere così rare le irruzioni di questi animali nelle abitazioni. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Giugno 2022, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA