Russia, precipitato aereo con 71 passeggeri: "Nessun sopravvissuto". Giallo sul guasto segnalato dal pilota

Un aereo di linea russo con 71 persone a bordo è precipitato poco dopo essere decollato dall'aeroporto Domodedovo di Mosca. Lo riferiscono i media internazionali.



L'aereo precipitato subito dopo il decollo dall'aeroporto di Mosca era un Antonov della compagnia Saratov Airlines diretto a Orsk negli Urali. Lo riferisce la Bbc. Il velivolo era scomparso dai radar subito prima di precipitare vicino al villaggio di Argunovo nella regione di Mosca.

LEGGI ANCHE ---> La compagnia era stata bandita dai voli internazionali dopo ispezioni


 
«Non vi sono sopravvissuti» allo schianto dell'AN-148 precipitato alle porte di Mosca. Lo ha confermato il ministro dei Trasporti Maxim Sokolov citato dalla Tass. Secondo il ministro poi, considerate le condizioni sul luogo dell'incidente, sarà necessario «svolgere i test del dna prelevando materiale genetico dai parenti» per identificare le vittime. 


GIALLO SUL GUASTO SEGNALATO DAL PILOTA Il pilota del jet Antonov AN-148 che si è schiantato nella regione di Mosca ha riportato agli operatori del controllo del traffico aereo un guasto tecnico. Così una fonte familiare all'inchiesta a Gazeta.ru. L'aereo della Saratov Airlines avrebbe anche pianificato di tentare un atterraggio di emergenza in un aeroporto nella città di Zhukovsky. 

L'equipaggio dell'aereo AN-148 che si è schiantato oggi vicino a Mosca non ha riportato guasti tecnici a bordo. Così la portavoce del Comitato Investigativo russo Svetlana Petrenko smentisce notizie di stampa secondo le quali il pilota avrebbe segnalato un problema tecnico. «È stato stabilito che nessuna segnalazione di malfunzionamenti tecnici è stata lanciata dall'equipaggio dell'aereo», ha detto. Lo riporta la Tass. 


Sul sito Lifenews.ru sono state pubblicate le immagini di due membri dell'equipaggio rimasti vittima dell'incidente: sono il coopilota Sergey Gambarian e l'assistente di volo Anastasia Slavinskaya. 


Non c'è «alcuna chance» che vi possano essere sopravvissuti nell'incidente aereo vicino a Mosca. Lo riferiscono fonti dei soccorsi citati da Interfax. A bordo vi erano 65 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio. 
  Circolano voci discordanti, veicolate dai media russi, circa la dinamica dell'incidente aereo accaduto vicino a Mosca. Secondo una fonte citata dall'agenzia Interfax il velivolo si sarebbe scontrato con un elicottero del servizio postale. L'ufficio stampa delle poste russe, citato dalla Tass, ha tuttavia in seguito smentito che uno dei propri mezzi aerei sia rimasto coinvolto nel disastro.

A BORDO 3 STRANIERI, UNO ERA SVIZZERO Un cittadino svizzero è tra le vittime dell'aereo AN-148 schiantatosi vicino a Mosca. Così un portavoce del governo della regione di Orenburg alla Tass. «Secondo i dati in nostro possesso, un cittadino svizzero era a bordo dell'aereo», ha detto il portavoce astenendosi dal rivelare ulteriori dettagli. Secondo il quartier generale delle operazione di ricerca, c'erano tre stranieri tra i passeggeri dell'aereo.

SINDACO ORSK, FRA VITTIME 1 BIMBO E 2 RAGAZZI Un bambino e due adolescenti sono morti nello schianto dell'aereo passeggeri AN-148 da Mosca a Orsk. Così il sindaco di Orsk Andrei Odintsov alla Tass. «Stando ai dati preliminari, tra le vittime dell'incidente figurano una persona di San Pietroburgo e due di Mosca, il resto erano abitanti della regione di Orenburg: ma purtroppo tra i passeggeri c'erano un bambino e due adolescenti», ha detto. 
Domenica 11 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-11 19:57:26
In campo militare aerei avanzatissimi,per il trasporto dei civili vecchie carrette.
DALLA HOME