Barrichello, la cicatrice choc: «Avevo mal di testa, era un tumore»

Rubens Barrichello mostra la cicatrice: «Ho avuto un tumore al collo. Tutto cominciato con il mal di testa»

Un'operazione tutt'altro che di routine per Rubens Barrichello, che ha raccontato di essere stato colpito da un tumore benigno. Il pilota brasiliano, ex Ferrari in Formula1, ha raccontato dell'intervento a cui si è sottoposto nello scorso febbraio: «È successo tutto all'improvviso, ho avuto tanta paura prima per la mia vita e poi per il rischio di non poter più correre».

Barrichello senza classe: "Almeno un titolo di Schumi doveva essere mio"



Barrichello, oggi pilota di Stock Car, ha ricordato quei momenti di paura: «Mi stavo facendo la doccia quando ho sentito un dolore fortissimo alla testa, che mi ha costretto ad accasciarmi. Ci sono voluti parecchi minuti prima di poter raggiungere mia moglie Silvana e chiedere aiuto. Il dolore era insopportabile, avevo capito subito che si trattava di un problema serio e per questo mi sono rivolto ad un mio amico medico».



In pochissimo tempo, Barrichello è stato visitato e gli è stato diagnosticato il tumore. Per questo motivo, due mesi fa, il pilota brasiliano si è sottoposto ad un'operazione al collo. «Ho avuto paura, i medici mi avvertirono che solo il 14% delle persone riesce a recuperare completamente» - ha aggiunto Barrichello - «Dopo il sollievo per essere sopravvissuto, ho temuto di non poter più correre».
Martedì 17 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME