Regina Elisabetta, tutti vogliono i cani Corgi: prezzo raddoppiato, scoppia la mania (non solo in Inghilterra)

Nel 2014 nascevano solo 300 esemplari e la razza era a rischio, ma l'amore della Regina ha fatto esplodere gli acquisti in Inghilterra

Regina Elisabetta, tutti vogliono i cani Corgi: prezzo raddoppiato, scoppia la mania (non solo in Inghilterra)

di Redazione web

Caro Corgi, ma quanto mi costi! La razza canina preferita dalla Regina Elisabetta II, il Corgi, ha visto salire il suo prezzo d'acquisto, proprio per il grande amore che Sua Maestà nutriva nei confronti dei suoi amici a quattro zampe. Secondo il Daily Mail, infatti, il loro prezzo è raddoppiato nelle ultime tre settimane; oggi in Inghilterra per acquistare un cucciolo di Corgi non si spende meno di 2.500 sterline, circa 2.800 euro. I Corgi reali sono cani di razza Welsh Pembroke posseduti sia dalla regina Elisabetta II, che prima ancora dai suoi genitori.

Amici fedeli alla Regina

I compagni prediletti di Elisabetta II, presenti ad ogni ricorrenza di famiglia, l'hanno accompagnata fino all'ultimo dei suoi giorni, e persino vicino alla sua barra nel Castello di Windsor, durante la cerimonia funebre. E sembra che dall'Inghilterra la passione per i Corgi abbia contagiato anche la Francia; di certo una buona notizia per questi animali, la cui razza stava declinando, tanto che appena sette anni fa il Kennel Club del Regno Unito aveva lanciato l'allarme per il rischio estinzione, perché nel 2014 erano nati solo 300 cuccioli Corgi.

Il Corgi, era un cane associato alla vecchiaia, dunque non andava molto di moda. Agli inglesi piacevano di più il labrador, il fox terrier o il cocker. Con la serie The Crown, è iniziata un'inversione di tendenza, con la nascita dei Corgi cresciuta del 16% e del 47% dopo la seconda stagione. Durante il Giubileo di platino per i 70 anni di regno della Regina, il cane ha ottenuto una sua effigie con tanto di corona su Twitter. Ed i fan sui social sono schizzati verso l'alto.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Settembre 2022, 16:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA