La Regina Elisabetta resta a terra, Johnson le vende gli aerei

La Regina Elisabetta resta a terra, Johnson le vende gli aerei

La Regina Elisabetta resta a terra. Il premier Boris Johnson le toglie gli aerei. Cosa sta succedendo? I tagli che il governo britannico apporterà alla Difesa comporteranno la drastica riduzione del numero degli effettivi (si parla di 10mila uomini) e la rinuncia a molti velivoli da trasporto e combattimento: tra questi anche i quattro jet BAE-146 della sovrana. 

Come riferisce il DailyMail la flotta ufficiale della famiglia reale sarà (s)venduta. 

 

Gli aerei di linea utilizzati dalla famiglia reale sin dagli anni Ottanta saranno ritirati dal servizio l'anno prossimo per risparmiare denaro, lasciando la sovrana senza un aereo per la prima volta in oltre 70 anni di regno.

 

I quattro jet passeggeri BAE-146 saranno sostituiti e così la Regina, il Principe Carlo e William e Kate dovranno condividere l'aereo RAF Voyager del primo ministro ovvero Boris Johnson, che ha appena fatto un controverso restyling da 900 mila sterline l'anno scorso.

I quattro aerei fanno parte dello storico 32 (Royal) Squadron della RAF, precedentemente noto come The Queen's Flight. Significa che lo squadrone, che ha sede Northolt, alla periferia di Londra, rimarrà con un solo elicottero AW-109, adatto solo per voli brevi in ​​Gran Bretagna. Il taglio degli aerei fa seguito a quello dello yacht personale della Regina, il mitico Britannia, avvenuto nel 1994. L'allora primo ministro John Major decise che i costi per il suo rimontaggio erano troppo alti e l'imbarcazione fu messa fuori servizio nel 1997.


Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Marzo 2021, 15:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA