Regina Elisabetta, l'addio dei potenti di tutto il mondo. Da Biden a Papa Francesco: «Ha segnato un'era»

I leader mondiali salutano e ricordano con affetto la sovrana del Regno Unito

Regina Elisabetta, l'addio dei potenti di tutto il mondo. Da Biden a Papa Francesco: «Ha segnato un'era»

Regina Elisabetta, il saluto dei leader mondiali alla sovrana del Regno Unito, morta oggi all'età di 96 anni. Joe Biden ricorda come la sovrana abbia incontrato 14 diversi presidenti Usa, Papa Francesco si rivolge anche al futuro re Carlo. Per Ursula von der Leyen «è stata un faro», per Mario Draghi «protagonista assoluta degli ultimi 70 anni».

Regina Elisabetta, Biden: «Ha segnato un'era»

«La regina Elisabetta era più di una sovrana. Ha segnato un'era, è stata una donna di Stato dalla dignità e dalla costanza incomparabili». Così Joe Biden, in una lunga nota, ricorda la regina. 
«In un mondo in costante cambiamento, è stata una presenza stabile e una fonte di conforto e orgoglio per generazioni di britannici, molti dei quali non hanno mai conosciuto il loro paese senza di lei» - la lettera scritta da Biden - «Ha contribuito a rendere speciale la relazione tra Usa e Regno Unito. Negli anni a venire, ci auguriamo di continuare a mantenere una stretta amicizia con il re e la regina consorte. Oggi, i pensieri e le preghiere di tutti gli Stati Uniti sono con il popolo del Regno Unito e del Commonwealth nel loro dolore».

«La Regina Elisabetta II è stata una donna di stato di dignità e costanza impareggiabili, che ha approfondito la fondamentale alleanza fra Regno Unito e Stati Uniti. ha contribuito a rendere speciale la nostra relazione. Ha incontrato 14 diversi presidenti Usa. Ci ha affascinato con la sua arguzia, ci ha commosso con la sua gentilezza e ha generosamente condiviso con noi la sua saggezza», si legge nella lettera di Joe Biden, che ha anche disposto che le bandiere alla Casa Bianca e degli edifici pubblici siano messe a mezz'asta in omaggio alla morte della regina Elisabetta II.

Regina Elisabetta, Papa Francesco: «Esempio di devozione al dovere»

Papa Francesco, si è detto «profondamente addolorato nell'apprendere della morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II. Offro sincere condoglianze a Vostra Maestà, ai Membri della Famiglia Reale, al Popolo del Regno Unito e del Commonwealth».
«Mi unisco volentieri a tutti coloro che piangono la sua perdita nel pregare per il riposo eterno della defunta regina, e nel rendere omaggio alla sua vita di servizio senza riserve per il bene della nazione e del Commonwealth, al suo esempio di devozione al dovere, alla sua ferma testimonianza di fede in Gesù Cristo e alla sua ferma speranza nella sue promesse», le parole del Pontefice nel telegramma di cordoglio inviato dal Vaticano. 
Papa Francesco si è anche rivolto al futuro re, Carlo III: «Affidando la sua nobile anima alla misericordiosa bontà del nostro Padre Celeste, assicuro la Vostra Maestà delle mie preghiere affinché Dio Onnipotente vi sostenga con la sua grazia inesauribile mentre ora assumete le vostre alte responsabilità come re. Su di voi e su tutti coloro che hanno a cuore il ricordo della vostra defunta madre, invoco l'abbondanza delle benedizioni divine come pegno di conforto e di forza nel Signore».

Regina Elisabetta, von der Leyen: «È stata un faro»

«È con grande tristezza che ho appreso della morte di sua Maestà la regina Elisabetta II. Era il capo di Stato da più tempo in carica a livello mondiale e una delle personalità più rispettate. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia reale e al popolo britannico». Lo ha scritto in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. 
«Consentitemi di esprimere alla famiglia e a tutti i sudditi del Regno Unito le condoglianze dell'Unione europea. La sua morte lascia un senso di perdita nel Regno Unito, nel Commonwealth e in tutto il mondo. La sua empatia e la sua capacità di connettersi con ogni generazione successiva, rimanendo fedele alle tradizioni che per lei contavano davvero, è stato un vero esempio di leadership» - si legge nel tweet e nella nota di Ursula von der Leyen - «Ha vissuto la guerra e la pace in Europa, grandi trasformazioni nel nostro pianeta e nelle nostre società. È stata un faro di continuità in tutti questi cambiamenti, senza smettere di mostrare una calma e una devozione che ha dato forza a tanti. Possa riposare in pace».

Regina Elisabetta, Macron: «Un'amica della Francia»

Emmanuel Macron ha reso omaggio a Elisabetta II che ha salutato come «un'amica della Francia, una regina di cuori» che ha «segnato per sempre il suo Paese e il suo secolo». «Sua Maestà la regina Elisabetta II - ha twittato il presidente francese - ha incarnato la continuità e l'unità della nazione britannica per oltre 70 anni. Conservo il ricordo di un'amica della Francia, una regina di cuori che ha segnato per sempre il suo paese e il suo secolo».

Regina Elisabetta, Scholz: «Ci mancherà, un'ispirazione per tutti»

La regina Elisabetta è stata «un modello e un'ispirazione per milioni di persone, anche qui in Germania». Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha reso così omaggio alla sovrana, ricordando il suo impegno «per la riconciliazione tedesco-britannica dopo gli orrori della Seconda Guerra Mondiale». «Ci mancherà, non ultimo il suo meraviglioso senso dell'umorismo», ha scritto Scholz in un messaggio. 

Regina Elisabetta, Draghi: «Protagonista assoluta degli ultimi 70 anni»

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Sua Maestà la Regina Elisabetta II. La Regina Elisabetta, si legge in una nota, è stata «protagonista assoluta della storia mondiale degli ultimi settant'anni». Alla Famiglia Reale, ai Governi e a tutti i cittadini del Regno Unito e dei Paesi del Commonwealth, le più sentite condoglianze. 

Regina Elisabetta, Putin: «Giustamente amata e rispettata»

«Per decenni, la regina Elisabetta II ha goduto giustamente dell'amore e del rispetto dei suoi sudditi e di autorevolezza nello scenario mondiale. Il nome di Sua Maestà è indissolubilmente legato agli eventi più importanti della storia recente del Regno Unito». Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, esprimendo le sue condoglianze per la morte della sovrana, secondo quanto riferisce la Tass. Putin ha quindi augurato a Carlo III «coraggio e perseveranza di fronte a questa pesante e irreparabile perdita».

Regina Elisabetta, re Felipe VI: «Tra le migliori di tutti i tempi»

Per ricordare la regina Elisabetta, il re di Spagna, Felipe VI, è intervenuto a Siviglia con un discorso a margine di un atto di commemorazione dei 500 anni della prima circumnavigazione del Pianeta conosciuta. «La regina Elisabetta sarà ricordata come una delle migliori regine di tutti i tempi, per la sua dignità, il senso del dovere, il coraggio e il servizio garantito al suo popolo, sempre e in qualsiasi momento» - le parole del re di Spagna - «Il Regno Unito, e tutto il mondo, sono in lutto».
Il premier spagnolo, Pedro Sanchez, ha invece ricordato la regina come «una figura di rilevanza mondiale, testimone e autrice della storia britannica ed europea».

Regina Elisabetta, Guterres: «Presenza rassicurante per decenni di cambiamenti»

«Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Sua Maestà la regina Elisabetta. Vorrei rendere omaggio alla sua dedizione incrollabile e permanente al servizio del suo popolo. Il mondo ricorderà a lungo la sua devozione e leadership». Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres. «In quanto Capo di Stato più longevo del Regno Unito, la regina è stata ampiamente ammirata per la sua grazia, dignità e dedizione in tutto il mondo - ha aggiunto -. È stata una presenza rassicurante durante decenni di cambiamenti radicali, inclusa la decolonizzazione dell'Africa e dell'Asia e l'evoluzione del Commonwealth».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Settembre 2022, 22:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA