Re Carlo III, le dita gonfie e rosse preoccupano i medici: ecco cosa dicono sulla sua salute

Mani in primo piano per il nuovo sovrano, e il web si chiede il perché di un'aspetto così anomalo. La risposta del dottor Gareth Nye

Video

Re Carlo III protagonista sui giornali di tutto il mondo. Nei giorni più dolorosi per il nuovo monarca, che ha preso il posto dell'amata regina Elisabetta deceduta a 96 anni, in molti guardando le sue foto hanno notato qualcosa di insolito. Si tratta delle sue mani, arrossate e gonfie. Il web è spesso poco clemente, si sa, e dal giorno della morte della regina ha cominciato a paragonare le dita reali a delle grosse salsicce. Una questione che se per molti è una novità, per alcuni sudditi è un tema piuttosto ricorrente.

Regina Elisabetta, l'ultimo viaggio: il feretro partito da Balmoral diretto a Edimburgo

Meghan Markle e Carlo, scoppia la pace? Lei cancella il podcast dopo le dolci parole del Re

Il parere del medico: due cause comuni

 

A fare luce sulla vicenda ci ha pensato un medico, il dottor Gareth Nye, docente senior presso l'Università di Chester, che al Daily Star ha spiegato le possibili cause dell'anomalia di Charles III e quali sono i rischi per la sua salute. Il professore ha spiegato che ci sono diverse condizioni che potrebbero portare a un gonfiore delle dita, ma che alcune sono più probabili di altre in riferimento al re. Tra queste ci sono l'edema o la ritenzione di liquidi. Il dottor Nye ha spiegato: «L'edema è una condizione in cui il corpo inizia a trattenere i liquidi negli arti, normalmente gambe e caviglie, ma anche nelle dita, facendole gonfiare». «L'edema è una condizione comune e colpisce principalmente le persone di età superiore ai 65 anni, poiché la capacità di controllo dei liquidi è limitata», ha aggiunto.

 

Un'altra possibile causa, secondo il dottor Nye, potrebbe essere l'artrite: «Un'altra condizione comune negli over 60. Spesso colpisce tre aree principali della mano: l'articolazione del pollice o entrambe le articolazioni delle dita, che diventano rigide, doloranti e gonfie. Sebbene i farmaci possano aiutare con il dolore, il gonfiore può rimanere», ha spiegato.

Le condizioni di salute di re Carlo

 

Accanto a queste due ipotesi piuttosto comuni, il dottor Nye ne annovera altre più specifiche: «Le cause non comuni possono includere una dieta ricca di sale che porta alla ritenzione di liquidi. Anche alcuni farmaci possono provocare gonfiore come effetto collaterale, come i farmaci per la pressione sanguigna o i farmaci steroidei». Ma nonostante queste possibilità, il dottor Nye si è affrettato a chiarire che non si tratta di un segnale di un grave problema di salute per il nuovo re del Regno Unito. Ha concluso: «Non ci sono certamente problemi di salute immediati da ricondurre alle dita gonfie, ed è molto probabilmente che sia un segno dell'età».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Settembre 2022, 18:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA