Re Carlo III, animo green: ecco cosa ha fatto per l'ambiente

Video

Inutile girarci intorno, re Carlo III (fino a pochi giorni fa noto semplicemente come Carlo d’Inghilterra) è sempre stato visto come una macchietta. L’eterno erede al trono questa volta è riuscito davvero a diventare re, e forse non tutti sanno che è sempre stato un grande amico dell’ambiente. Un re green, insomma.

Re Carlo III lascia Belfast per andare a Londra

Una liturgia funebre per la regina Elisabetta all'insegna della parola «pace», ripetuta più volte dagli officianti delle diverse confessioni cristiane, si è conclusa nella cattedrale di St Anne a Belfast. Rito dal grande significato simbolico se si considera la storia dell'Irlanda del Nord segnata dalla vecchia ferita dei Troubles. Re Carlo III con la regina consorte Camilla è stato il primo a lasciare l'edificio religioso dove si erano riuniti i massimi rappresentanti di Gran Bretagna e Irlanda e i leader dei partiti politici locali.

All'esterno della cattedrale il sovrano è passato a salutare la folla, stringendo le mani e parlando con le persone, ma sempre strettamente sorvegliato dalle guardie del corpo, dati gli alti livelli di sicurezza in Irlanda del Nord. I reali hanno poco dopo lasciato St Anne per andare all'aeroporto di Belfast e tornare quindi a Londra. Devono essere infatti a Buckingham Palace per la traslazione del feretro della regina che si svolgerà attorno alle 20.

Foto: Kikapress Music: "Perception" from Bensound.com


LEGGI ANCHE : >> Programmi elettorali, c’è spazio per la tutela degli animali?

Chiede il paradiso per la regina Elisabetta, arrestato alla Mecca: cosa è successo VIDEO

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Settembre 2022, 17:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA