Putin, ovazione allo stadio: «Attueremo tutti i nostri piani». Ma il discorso si interrompe: ecco perché

Video

Una vera e propria ovazione ha accolto a Mosca il discorso di Vladimir Putin allo stadio Luzhniki, appuntamento tradizionale in occasione dell'ottavo anniversario dell'annessione russa alla Crimea. «I nostri soldati sono eroici, non sono mai stati così uniti», ha detto Putin nel suo discorso allo stadio, in cui si sono riunite decine di migliaia di persone. «Abbiamo fatto risorgere i territori» della Crimea, «sappiamo esattamente cosa dobbiamo fare ora, e contro chi: attueremo tutti i nostri piani». Nel pubblico migliaia di bandiere della Russia e altre con la 'z' diventata il simbolo dell'«intervento militare speciale» contro l'Ucraina.

 

Putin e la paranoia del veleno: ora ha un team di assaggiatori personali

 

«Gli abitanti della Crimea e di Sebastopoli hanno fatto la scelta giusta: hanno superato l'ostacolo in una regione che stava precipitando nel nazismo, quello che sta accadendo ora nel Donbass», ha aggiunto Putin, denunciando i «continui bombardamenti aerei in atto nella regione» e il «genocidio in atto». È quindi per scongiurare queste sofferenze che la Russia «ha lanciato questa operazione speciale, perché non c'è azione più grande del donare la propria anima per i propri amici». «Ed è quello che sta accadendo nel corso dell'operazione», ha sottolineato il Presidente russo: «Assistiamo alle azioni eroiche dei nostri uomini».

 

Ucraina, l'attrice Oksana Shvets uccisa in un raid russo a Kiev: aveva 67 anni

 

«Le parole che arrivano dalle sacre scritture sono valori universali, care a tutti i popoli e a tutte le confessioni, ma anche e soprattutto a noi: la conferma è che i nostri soldati stanno combattendo spalla a spalla, sostendendosi e proteggendosi a vicenda sul campo di battaglia come fratelli. Noi non vedevamo da tempo tanti unità». Il concerto organizzato in coincidenza dell'anniversario dell'annessione della Crimea nel 2014, quest'anno evidenziava gli slogan: «per la Russia» e «per un mondo senza nazismo». Molti cantanti si sono esibiti con la 'z' sul bavero. Anche i campioni olimpici russi sono saliti sul palco prima dell'arrivo del Presidente che è poi stato interrotto dal coro «Rossiya, Rossiya».

 

Discorso interrotto per un "guasto tecnico"

 

La trasmissione del discorso su Rossiya 24 è stata interrotta, apparentemente all'improvviso, per fare spazio alle immagini di un cantante che si era già esibito in precedenza. Il Cremlino, ha scritto Ria Novosti, ha in seguito attribuito questa interruzione a un «guasto tecnico sul server» che gestiva la trasmissione. Il collegamento è saltato mentre il presidente russo stava ancora parlando per riprendere subito dopo con immagini dell'evento. Il portavoce presidenziale Dmitry Peskov ha assicurato che «fra pochi minuti l'intero discorso del Presidente sarà ripetuto». In effetti il canale televisivo 'Russia 24' ha subito riproposto l'intervento del presidente russo, in cui sono state ribadite le giustificazioni all'intervento in Ucraina. Secondo il Dipartimento dell'Interno di Mosca, 203.000 persone avrebbero partecipato alla manifestazione: di queste più di 95.000 nello stadio e più di 100 mila nei suoi pressi. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Marzo 2022, 20:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA