Putin e la cravatta italiana alla parata del 9 maggio. Marinella: «Forse gliel'ha regalata Berlusconi»

Putin e la cravatta italiana alla parata del 9 maggio. Marinella: «Forse gliel'ha regalata Berlusconi»

Una cravatta scura a pois. Un modello classico e - probabilmente - italiano quello sfoggiato da Vladimir Putin nel giorno della parata della Vittoria del 9 maggio. «Penso proprio fosse una delle nostre, mi sembra proprio sia una delle mie. Si tratta di un modello punta a spillo blu e bianco, forse regalatagli da Silvio Berlusconi o forse facente parte di uno stock mandato al presidente Putin. Si tratta di un modello classico, elegante, che di solito si mette nelle occasioni importanti», ha spiegato Maurizio Marinella, a capo dell'omonimo marchio noto per le cravatte sartoriali, intervistato da Giorgio Lauro e Francesca Fagnani a "Un giorno da Pecora".

 

Parata del 9 maggio, 11mila soldati sfilano sulla Piazza Rossa. Il giallo degli aerei rimasti a terra

 

 

L'accessorio da 130 euro

Secondo lei è probabile che il capo in questione sia stato acquistato da Putin o che glielo abbia regalato il Cavaliere? gli hanno chiesto i conduttori. «L'ultima fornitura fatta a Putin risale a circa un anno fa - ha detto a Rai Radio1 l'imprenditore partenopeo - tra cui questo modello che gli era stata spedita in grandi numeri. Diciamo che negli ultimi anni ne avremo mandate a Putin circa 3/400, di cui una grande parte regalate da Berlusconi, che è stato il 'creatorè e 'divulgatorè del modello». Quanto costa la cravatta in questione? «Centotrenta euro». A suo avviso anche le cravatte inviate al Cremlino vengono controllate a fondo per verificare siano 'sicurè? «Sicuramente sì - ha spiegato Marinella a Un Giorno da Pecora -, perché viene fatto un controllo, vengono aperti i pacchi, controllati per vedere che nelle cravatte non ci siano microspie ed altro, anche col metal detector».

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 9 Maggio 2022, 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA