Pugnalato bimbo di due mesi poco prima del battesimo. L'urlo di dolore del padre. «Doveva essere una festa...»
di Emiliana Costa

Pugnalato bimbo di due mesi poco prima del battesimo. L'urlo di dolore del padre. «Doveva essere una festa...»

Pugnalato bimbo di due mesi poco prima del battesimo. L'urlo di dolore del padre. «Doveva essere una festa...». Come riporta il Mirror, Liam, un bimbo di otto settimane è stato accoltellato nella sua casa a Belfast, nell'Irlanda del Nord. Il padre - che in quel momento si trovava nelle Midlands occidentali a trovare le figlie più grandi nate da un precedente matrimonio - è stato avvertito al telefono. «Nostro padre - raccontano sotto choc le ragazze - ha urlato di dolore».

 

Leggi anche > Gaetano Curreri: infarto sul palco, paura per il cantante degli Stadio. Poi l'annuncio: «Sta bene e ringrazia tutti»

 

Anche una bambina di due anni è stata portata d'urgenza in ospedale in condizioni critiche, anche se ora è stabile. La polizia ha arrestato una donna di 29 anni con l'accusa di omicidio e tentato omicidio. Una delle sorelle di Liam ha raccontato al Sun il tragico momento in cui il padre ha appreso la notizia: «Martedì, quando è successo, mio ​​padre era in piedi nella cucina di mia sorella. Lei era nella vasca da bagno, quando ha sentito l'urlo di dolore».

 

 

Liam avrebbe dovuto ricevere il battesimo tra qualche giorno. «Mia sorella - conclude la figlia - ha chiamato i servizi di emergenza in Irlanda del Nord. Dovevamo organizzare il battesimo del bambino, ora sarà il funerale».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Agosto 2021, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA