Professoressa abusa di uno studente 17enne: «Somigliava molto a mio marito»
di Alessia Strinati

Professoressa abusa di uno studente 17enne: «Somigliava molto a mio marito»

«Somigliava molto a mio marito». Così si è giustificata  Laura Bucy, 34 anni di Twinsburg, in Ohio, dopo essere stata accusata di abusi su minore. La donna, che lavorava come insegnante avrebbe adescato un suo studente  di 17 anni costringendolo a bere alcolici e ad avere rapporti sessuali con lei.

Leggi anche > Mamma partorisce i gemellini in casa e poi li uccide: «Voleva simulare una morte accidentale»



A denunciare l'accaduto sono stati i genitori del ragazzo che avevano notato dei cambiamenti nel figlio. Da qualche tempo era molto schivo, avevano scoperto che beveva di nascosto trovando bottiglie di alcolici vuote, così hanno deciso di mandarlo da una terapista. Da li hanno capito che la causa del suo malessere era altrove e hanno sporto denuncia, come riporta anche la stampa locale.

La professoressa, che insegnava scienze familiari e di consumo presso la Twinsburg High School, aveva stretto una relazione con il ragazzo, approfittando della giovane età. Per mesi aveva fatto sesso con lui, anche a scuola, pregandolo di non raccontare quello che facevano altrimenti avrebbe perso il lavoro e i suoi figli. Un vero e proprio raggiro psicologico che ha turbato profondamente l'adolescente. Il giovane ha confessato di aver taciuto per paura che lei potesse vendicarsi in qualche modo, causandogli problemi a scuola.

La donna ha ammesso le sue colpe, si è scusata con il ragazzo e i sui familiari in sede di processo. Il giudice ha stabilito che dovrà scontare 5 anni di carcere per abusi su minore. Sebbene l'età del consenso sia fissata in Ohio a 17 anni l'insegnante avrebbe approfittato del suo ruolo.
Martedì 14 Gennaio 2020, 17:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA