Il principe Carlo contro i no vax: «Il vaccino protegge e libera»

Il principe Carlo contro i no vax: «Il vaccino protegge e libera»

Anche i membri della Famiglia Reale britannica difendono i vaccini contro il Covid. Il principe Carlo, da sempre molto attento ai progressi scientifici, ha criticato apertamente i no-vax sottolineando che i vaccini realizzati contro il coronavirus possono «proteggere e liberare» dalla pandemia. Le posizioni contrarie sono aumentate da quando il vaccino Astrazeneca è stato sospeso in alcuni Paesi europei tra cui l'Italia.

Leggi anche > William e Carlo a confronto con Harry dopo l'intervista, ma non è andata bene: Meghan resta un problema


In un articolo di ampio respiro per il Future Healthcare Journal, l'erede al trono sostiene la medicina convenzionale scagliandosi contro coloro che fanno pressioni per boicottare la campagna di vaccinazione. Come riporta il Guardian, il primogenito della regina Elisabetta ha deciso di schierarsi per dare un messaggio all'opinione pubblica. I vaccini sono ritenuti indispensabili soprattutto nei confronti dei membri più vulnerabili della società.

Anche il premier Boris Johnson è intervenuto sui vaccini e in particolare su quello inglese Astrazeneca, finito sotto accusa per morti sospette. In un suo editoriale sul Times dopo che diversi Paesi in Europa ne hanno sospeso l'amministrazione ne ha ribadito l'efficacia e la sicurezza. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Marzo 2021, 10:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA