Prete abusa per anni di una bambina e la mette incinta, poi si giustifica: «L'amore non ha età»
di Alessia Strinati

Prete abusa per anni di una bambina e la mette incinta, poi si giustifica: «L'amore non ha età»

Ha abusato di una bambina e l'ha messa incinta, poi si è giustificato parlando di amore. Nelson William Montes Lizarazo, ex sacerdote colombiano di 50 anni, ha abusato per la prima volta della bambina quando aveva 10 anni proseguendo poi ad avere rapporti con lei per 5 anni. Nel corso del tempo la piccola è rimasta incinta e ha messo al mondo il bimbo nato dallo stupro.

Leggi anche > «La pedofilia non uccide nessuno, l'aborto sì», le parole choc del sacerdote Bucci

A denunciare tutto è stata la stessa bambina, oggi una donna di 30 anni, ma il sacerdote ha provato a difendersi, affermando di essersi innamorato della bimba in passato e che l'amore non può avere un'età. La 30enne ha raccontato che il parroco aveva molto carisma e amava passare il tempo con i bambini, poi però ha notato delle attenzioni particolari.

La donna ha spiegato che le prime volte che ha iniziato a toccarla aveva appena 10 anni, poi per tre anni non si sono visti fino a quando a 13 anni non lo ha rincontrato. La ragazza ha raccontato di essere stata stuprata dal sacerdote, lei voleva chiedere aiuto ma lui la convinse che non stavano facendo nulla di male. Gli abusi cono continuati per anni fino a quando la giovane non è rimasta incinta e ha raccontato tutto alla famiglia.

Dopo anni è arrivata la denuncia ma per due volte i giudici hanno rigettato le accuse lasciando impunito lo stupratore. Solo nel 2018, l’arcidiocesi di Bogotà ha riaperto il caso che si è concluso con le dimissioni dallo stato clericale del prete pedofilo. Finalmente è stata fatta giustizia, ma ci sono voluti 20 anni. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Febbraio 2020, 20:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA