Preparavano un attacco esplosivo contro una sinagoga, quattro fermati: c'è anche un 17enne

Preparavano un attacco esplosivo contro una sinagoga, quattro fermati: c'è anche un 17enne

Un blitz della polizia, in Germania, ha permesso di sventare un potenziale attacco esplosivo contro una sinagoga. L'allarme rosso era scattato già ieri sera, con gli agenti che avevano circondato e protetto l'edificio, nella città di Hagen, nel Nordreno Vestfalia. Nelle ultime ore sono stati fermati quattro sospetti, tra cui un siriano di appena 17 anni.

 

Leggi anche > Denise Pipitone, rintracciata la nomade che era con Olesya. E spunta una parentela misteriosa

 

Piano d'attacco alla sinagoga, fermato un 17enne

L'adolescente è sospettato di aver pianificato un attacco contro la sinagoga di Hagen con dell'esplosivo. Nella serata di ieri, davanti alla sinagoga della città la polizia si era mobilitata in base a degli indizi su una« possibile situazione di pericolo» nell'edificio. Diverse unità, comprese quelle cinofile, si erano mobilitate a protezione della sinagoga. Le indagini, che andavano avanti già da diverse ore, hanno poi permesso di identificare e fermare il sospetto.

 

Piano d'attacco alla sinagoga, quattro fermati

La polizia di Hannover ha reso noto su Twitter che «complessivamente sono quattro i fermi» avvenuti finora nell'ambito delle indagini sulla preparazione di un attentato con esplosivo alla sinagoga di Hagen, nel Land tedesco del Nordreno-Vestfalia. Fra questi anche l'adolescente. Gli inquirenti parlano anche di perquisizioni in corso. In base a indizi su una «possibile situazione di pericolo», ieri sera era stata disdetta la preghiera dello Yom Kippur e le forze dell'ordine si erano mobilitate attorno all'edificio in un'operazione durata fino a tarda notte. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Settembre 2021, 12:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA